ASSOCIAZIONE CULTURALE DI GATTINARA onlus

                                      Ufficio Stampa Associazione Culturale di Gattinara - Giuliano Bugnolo

.
 

VENERDI, 2 NOVEMBRE ALLE ORE 21:00

Conferenza del Prof. Alessandro Orsi

Serata introduttiva eventi dedicati alla manifestazione “C’ERA UNA VOLTA LA GRANDE GUERRA” con la conferenza a cura del prof. Alessandro Orsi: “VICENDE DI SOLDATI SUL FRONTE DI GUERRA E DI PAESI VALSESIANI SUL FRONTE INTERNO”.
In contemporanea sarà esposta nei locali della Sede la mostra: “LE COPERTINE DELLA DOMENICA DEL CORRIERE E LA STORIA PER IMMAGINI”.

..
...

Un grande afflusso di persone ha visitato la piccola postazione dell'Associazione Culturale di Gattinara, allestita alla tradizionale Fiera di San Martino.
Lo scopo principale di tale iniziativa è la raccolta fondi per lo svolgimento delle molteplici attività culturali e sociali che vedono l'associazione sempre più coinvolta attivamente durante l'anno.
In questo caso è stato principalmente il libro "W al Carlavè" la storia di un secolo di Carnevali di Gattinara dal 1900 al 1999, curato da Enrico Scribante, ad essere il protagonista, con i due volumi di oltre 500 pagine e 700 fotografie, rilegati e presentati in un elegante cofanetto.

....

L'Associazione Culturale di Gattinara propone per domenica 18 novembre alle ore 17.00, la presentazione della ricerca storica: C'ERA UNA VOLTA LA GRANDE GUERRA - "Ombre sul Regio Esercito. La fucilazione di Pietro Scribante a Begliano" a cura del Prof. Christian Selleri presso la propria sede in Via Cardinale Mercurino n.14 a Gattinara (VC).

A seguire apericena facoltativa a euro 8.00

 

NOTE STORICHE

"La Grande Guerra fu per l'Italia l'ultimo atto del suo lungo processo di unificazione, la conclusione del suo Risorgimento. I popoli della penisola scoprirono di appartenere a una nazione nel modo più tragico: una guerra sanguinosa che li chiamò sui fronti del Trentino, del Veneto, dell'Isonzo per dare il loro contributo di sangue allo stato.

Alcuni dei richiamati alle armi credettero fin da subito all'importanza della loro missione e anzi parteciparono con impeto al conflitto, altri lo fecero per inerzia, altri ancora si opposero fermamente alle regole loro imposte dall'esercito e all'idea stessa di un conflitto in cui non credevano. L'Esercito Regio dovette quindi affrontare il problema dell'insubordinazione di singoli soldati o di interi reparti, la scarsa propensione di alcuni a combattere per la causa, la disperazione di una massa di soldati che fino al giorno prima stavano sui campi a mandare avanti un aratro. I metodi con cui i comandi dell'esercito decisero di risolvere questo problema furono a volte brutali e gettarono una lunga ombra sul suo operato. Ombre che furono poi allontanate durante il Ventennio per mettere in viva luce la Vittoria. La storia di Pietro Scribante, giovane soldato di Gattinara inghiottito da questa macchina punitiva dell'esercito nel maggio del '17, è per certi versi esemplare e può aiutare a comprendere questo lato meno edificante della Grande Guerra. Scribante venne fucilato per ordine del Gen. Andrea Graziani nel paese di Begliano in provincia di Gorizia a circa una decina di chilometri dalla linea del fronte, dove forse credeva di essere al sicuro."

 

CHRISTIAN SELLERI

E’ un insegnante di matematica e fisica della scuola pubblica. Monfalconese, laureato in fisica, si interessa di storia della scienza e di storia locale. La Sezione Isontina della Società Friulana di Archeologia, in nome della quale verrà a Gattinara, ha sede a San Canzian d'Isonzo e ha al suo attivo circa 200 iscritti provenienti da tutto il territorio della Città dei Cantieri. La Società ha la sua sede centrale a Udine e conta circa  500 soci distribuiti su più sezioni sparse in Friuli-Venezia Giulia. Per il centenario della Grande Guerra si sono occupati di numerose ricerche, serate divulgative e commemorative sul tema.

Serata presso la sede dell' Associazione Culturale di Gattinara, tenuta domenica 18 novembre dal Prof. Christian Selleri con l' argomento: "Ombre sul Regio Esercito. La fucilazione di Pietro Scribante a Begliano".

Parecchie persone interessate al triste epilogo che ha coinvolto anche il giovane gattinarese Scribante durante il primo conflitto mondiale, sono intervenute alla presentazione della ricerca facente parte delle manifestazioni promosse dall' Associazione Nazionale Alpini in tutt' Italia e che a Gattinara sono state organizzate da un Comitato di persone provvenienti dal Gruppo Alpini, dall'Associazione Culturale e con la collaborazione di Studenti ed Insegnanti dell' Istituto Comprensivo locale, per il Progetto "Il Milite....non più ignoto", inerente il centenario della Vittoria.

A Gattinara le manifestazioni termineranno sabato 24 novembre con la chiusura delle mostre allestite in Villa Paolotti e alla "Culturale" e con il tradizionale concerto serale del Corpo Musicale Santa Cecilia presso l' Auditorium Lux alle ore 21.00, con brani dedicati alla Grande Guerra.