A GATTINARA SI RISCOPRONO I TOPONIMI DEI CORSI IN DIALETTO

Nell’ambito del progetto per la salvaguardia e la valorizzazione del dialetto e delle tradizioni gattinaresi, nei prossimi giorni, verranno collocati in alcuni punti strategici dei Corsi principali della Città i cartelli che riproducono l’antico nome di quel luogo in dialetto.

La SCIÜMMA, la BÓNDA, al RUŜARI e SANTA MARTA, i nomi con cui erano indicati dai Gattinaresi le quattro zone in cui anticamente era suddiviso il centro storico della Città torneranno ufficialmente a vivere con la posa dei cartelli della tradizione: Corso Valsesia sarà la SCIÜMMA; Corso Vercelli la BÓNDA; Corso Garibaldi RUŜARI e Corso Cavour SANTA MARTA.

«Visto l’entusiasmo dei bambini delle elementari che imparano il nostro Dialetto grazie al Progetto “Al Dialet an ti scoli”, - commenta il Sindaco di Gattinara, Daniele Baglione, - abbiamo deciso di puntare ancora di più sul recupero della nostra identità e delle nostre tradizioni locali chiamando i nostri Corsi principali, anche con il nome che i gattinaresi gli avevano attribuito storicamente: la SCIÜMMA, la BÓNDA; al RUŜARI e SANTA MARTA.

I nuovi cartelli – continua il Sindaco - contribuiscono a dare rilevanza pubblica alla lingua locale conservandola e incuriosiscono i più piccoli che, in tal modo, potranno chiedere ai propri nonni l’origine del nome e tante altre curiosità legate al nostro passato.

Il progetto dei cartelli con gli antichi toponimi – spiega Elisa Roggia, Assessore alle politiche giovanili e alle tradizioni locali – va ad integrarsi con il Progetto che stiamo portando avanti in queste settimane, “il Gattinarese a Scuola” o “Al Dialet an ti scoli” che ha lo scopo di mantenere vive le nostre tradizioni soprattutto tra le nuove generazioni, fornendo stimoli e incuriosendo i bambini, anche attraverso il gioco, gli aneddoti, le frasi dialettali e i racconti popolari.

Nelle prossime settimane, all’Auditorium Lux, vedremo i risultati del lavoro di questi mesi, infatti - continua l’Assessore- allestiremo uno spettacolo tutto in dialetto proprio con i bambini che stanno frequentando il Corso, che potranno così far vedere quanto sono diventati bravi a parlare il Gattinarese».

 

 

Gattinara, 17 aprile 2018

Dr. Umberto Stupenengo

Ufficio Stampa

 Comune di Gattinara