COMUNICATI STAMPA COMUNE DI GATTINARA

Dr. Umberto Stupenengo

Ufficio Stampa Comune di Gattinara

 

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “LA SCELTA

 

Danilo Pagliaro, autore di "Mai avere paura" prosegue il suo racconto su un corpo leggendario ma ancora ammantato di mistero: la Legione Straniera, presentando domenica 3 marzo, alle ore 17.00, presso la sala conferenze di Villa Paolotti, il libro “LA SCELTA – la mia vita nella Legione straniera” edito da Chiarelettere.

«Vi racconto cos'è veramente la Legione straniera, da chi è formata e su quali principi si regge. Vorrei sfatare i falsi miti, le bugie e le calunnie, e vorrei farlo una volta per tutte».

A pochi mesi dal congedo, oggi quella vita la rivivrebbe mille volte e con attaccamento e gratitudine ne prosegue il racconto. Non certo per esaltarne le gesta o glorificarne il rischio e l'azione: esibizionismo e retorica non fanno per un legionario. È per smentire le leggende e tacitare mitomani e millantatori che il brigadier-chef torna a scrivere.

Racconto dopo racconto, l'immagine della Legione come banda di avventurieri e tagliagole, mercenari e avanzi di galera spregiudicati si scompone. Per lasciar posto alla realtà di un corpo coeso, di uomini che hanno rinunciato al proprio passato e alla propria identità mettendosi al servizio della nazione. Come il brigadier-chef C., ragazzo polacco che alla caduta del Muro è fuggito da freddo e miseria ed è venuto ad arruolarsi, nascosto tra i respingenti dei treni merci; la recluta cinese che si è avventurata nei ranghi senza conoscere una parola di francese; o L., camerata svedese che invece ci è rientrato dopo aver appreso di un suo compagno ucciso e diversi altri feriti sotto il fuoco di un cecchino a Sarajevo, durante la guerra in ex Iugoslavia. Militi che nei territori difficili di Repubblica Centrafricana, Costa d'Avorio e Camerun non vanno per replicare le imprese di Rambo, ma per affiancare la popolazione locale, spesso ricevendo in cambio ostilità.

Racconta questo l'ex legionario ai giovani che inseguono il mito della bella morte, ma gli chiedono di ferie e licenze, diritti e indennità. E in calce al libro risponde in sintesi alle loro domande più frequenti.

Danilo Pagliaro, classe 1957, si è arruolato nella Legione straniera nel 1994. Attualmente risiede in Francia, è sposato e ha tre figli.

Nel 2016 ha pubblicato insieme ad Andrea Sceresini il bestseller "Mai avere paura" edito da Chiarelettere (6 edizioni), la sua prima testimonianza diretta sulla Legione straniera.

Andrea Sceresini, classe 1983, che partecipa anche alla stesura di queso nuovo libro è un giornalista freelance, autore di molte inchieste e reportage di guerra per "La Stampa", "Il Foglio", "il Fatto Quotidiano" e "L'Espresso". Ha vinto il premio Igor Man per le corrispondenze dall'Ucraina.

 

AL VIA IL PROGETTO G'ART

 

Il “Progetto G’ART” è nato per essere un punto di riferimento per gli artisti e non solo che amano avere più scelte e momenti di condivisione artistica, frutto di una ricerca in continua innovazione.

Per comprendere i gusti e gli interessi degli appassionati d’arte e per verificare l’effettiva conoscenza dello Spazio espositivo presente a Gattinara, in Villa Paolotti, Comune di Gattinara e Elisa Piga, l’animatrice del Progetto, hanno promosso un sondaggio on-line, con domande a scelta multipla.

Ebbene in poco più di 15 giorni, hanno risposto al sondaggio oltre 350 persone, il 40% delle quali Gattinaresi.

Un dato interessante e degno di nota sui rispondenti, è la percentuale della fascia più giovane della popolazione (16-25 anni) che rappresenta il 56% di coloro che hanno risposto al questionario.

Per quanto riguarda i temi d’interesse emersi, la fotografia si aggiudica il primo posto seguita dalle più tradizionali arti visive; inoltre, sono arrivate diverse proposte su tematiche relative al design, la sostenibilità ambientale e allo sport.

«Grazie a questo questionario – spiega il Sindaco Daniele Baglione – abbiamo avuto alcuni input significativi per valutare insieme a Elisa e alla nostra squadra eventi come sviluppare al meglio il Progetto G’ART, che vede Villa Paolotti come suo punto focale ma che, nelle nostre intenzioni, vuole portare Gattinara ad essere un centro nevralgico del territorio per tutto ciò che si possa intendere per arte e il suo sviluppo e la sua conoscenza.Il lavoro da fare è molto, ma le idee sono già tantissime e, a breve, inizieremo a portare a casa i primi risultati».

 

SUCCESSO PER LA CONFERENZA SUI DISTURBI DEL SONNO

 

Grande interesse ha suscitato la conferenza promossa dall’Associazione IGEA Prevenzione, Salute, Vita sui Disturbi del sonno che si è tenuta Giovedì 28 febbraio, a Gattinara, presso la sala conferenze di Villa Paolotti.

Relatore il professor Franco Coppo, già Direttore S.C. Neurologia ASL VC che, terminato il suo servizio attivo presso l’ASL, continua ad occuparsi del sonno e soprattutto della sua qualità, determinante per condurre una vita sana.

Dopo il saluto del Sindaco, Daniele Baglione, che ha sottolineato le molteplici attività dell’Associazione IGEA sul territorio e l’impegno nei confronti dell’ospedale di Borgosesia con il progetto di acquistare nuove strumentazioni per la sala operatoria, e di Lino Roncali, presidente dei soci dell’Ipercoop, ha preso la parola la Presidente di Igea Maria Di Biase Marcon per ringraziare quanti, a vario titolo, hanno collaborato per la buona riuscita della serata.

Il Prof. Coppo nel suo intervento ha sottolineato che nell’antichità il sonno fosse l’unica funzione umana che avesse avuto un dio di riferimento - quello dei Sumeri si chiamava Nanna.

Nel corso della serata sono stati affrontati diverse fattispecie legate ai disturbi del sonno ai quali sono stati dedicati studi approfonditi solo a partire dal 1968, ad Austin, negli Stati Uniti, mentre in Italia solo a partire dal 1974, quando il Professor Lugaresi di Bologna creò il primo centro di riferimento.

Le ore di sonno necessarie per essere in ottime condizioni, variano notevolmente da persona a persona, ma è assolutamente indispensabile non solo per una vita sana, ma anche per l’organizzazione e la strutturazione del ricordo.

Infine ha approfondito i due approcci terapeutici per rimediare all’insonnia: quello farmacologico e quello non farmacologico, basato su tecniche neuropsicologiche comportamentali per il sonno, per rieducare il paziente ad un evento che era fisiologico e ha perso la sua dinamica di naturalezza.

Numerose le domande del pubblico per un argomento di grande interesse e che riguarda moltissime persone.

 

 

UNA NUOVA FONTANELLA NELL’AREA DELLA TORRE DELLE CASTELLE

 

 

 

Dall’area della Torre delle Castelle, tra i pregiati vigneti, si aprono panorami mozzafiato sulla pianura sui monti e sul massiccio del Monte Rosa, è ormai una meta fissa per moltissimi turisti e escursionisti, soprattutto nella bella stagione.

Per questo l’Amministrazione comunale ha voluto realizzare una fontanella fruibile dai molti visitatori che raggiungono l’area della Torre.

«Con questo intervento – spiega il Sindaco Daniele Baglione – continuiamo nell’ambizioso progetto di riqualificazione di alcune aree della Città. L’Area della Castelle è divenuto dopo gli interventi di riqualificazione un importante spazio aggregativo per i Gattinaresi e per i molti turisti, se vogliamo un altro biglietto da visita per la nostra Città.

La sua sistemazione ha pertanto la duplice valenza di dare ai cittadini e ai turisti un’area sempre più bella, funzionale e fruibile. Ritengo che investire in opere che migliorano anche l’impatto visivo non può che far bene ai cittadini e alla tante persone che vengono a Gattinara».

 

 

INCONTRO ORGANIZZATIVO PER ROSA - ROSSO DI MAGGIO E PER 37^ FESTA DELL’UVA

 

Come è noto a Gattinara ci sono 2 manifestazioni che sono ormai due appuntamenti tradizionali ROSA E ROSSO DI MAGGIO, che si terrà il 25 e 26 maggio e la FESTA DELL’UVA, che quest’anno avrà luogo tra il 6 e l’8 settembre, manifestazioni che richiamano sempre moltissime persone in città, per questo è necessario organizzarle e programmarle al meglio con largo anticipo.

Per consentire di programmare al meglio entrambi gli eventi quest’anno si è deciso di fissare un primo incontro organizzativo per GIOVEDÌ, 14 MARZO, ALLE ORE 21.00, presso la Sala conferenze di Villa Paolotti.

L’incontro è aperto a tutte le Associazioni, le Tabine e a quanti vorranno essere protagonisti in questi eventi.

 

 

SABATO 16 MARZO A GATTINARA LA GIORNATA ECOLOGICA A GATTINARA

 

Torna l’ormai tradizionale appuntamento di marzo, la Giornata ecologica, in programma per sabato 16 marzo promossa dal Comune di Gattinara in collaborazione con il Gruppo Scout di Gattinara, l’A.I.B. e con il Nucleo Soccorso Bassa Valsesia.

L’iniziativa mira a sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza di rispettare e mantenere puliti gli spazi pubblici e le aree boschive, e coinvolgerà anche i più piccoli.

L'appuntamento è per sabato mattina alle ore 8.30 in piazza Molino. I partecipanti saranno divisi in gruppi e da lì si partirà per pulire le zone individuate, per tutta la mattinata.

È consigliabile avere pantaloni lunghi, scarpe sportive e guanti da lavoro.

«Un’azione di sensibilizzazione all’amore e alla cura per il nostro meraviglioso territorio, nonché al rispetto dell’ambiente. – Spiega il Sindaco Daniele Baglione –Purtroppo, troppo spesso dobbiamo fare i conti con esempi di inciviltà come l’abbandono indiscriminato di rifiuti, soprattutto nei nostro boschi, comportamenti che vanno perseguiti e combattuti con tutti i mezzi possibili.

Iniziative come questa devono farci riflettere su quanto sia importante avere sempre rispetto per l’ambiente che ci circonda: oltre ad essere un dovere e un diritto, è il primo passo per vivere una vita migliore!

Con l’occasione vorrei ricordare a tutti di mantenere dei comportamenti idonei sul tema dei rifiuti per contribuire maggiormente alla sostenibilità ambientale e a mantenere bella la nostra Città e il nostro territorio».

Il Sindaco e l’assessore all’ambiente, Franco Bercellino, estendono l’invito a tutti i cittadini, dai più piccoli ai più grandi, che potranno presentarsi direttamente in piazza Molino, sabato 16 marzo alle 8.30, armati di volontà e di amore per la propria Città. L’auspicio è quello che iniziative come questa possano contribuire a diffondere la cultura del rispetto per l’ambiente e per la natura. 

 

GATTINARA: UNA NUOVA AMBULANZA A SERVIZIO DEL TERRITORIO

 Giovedì 7 marzo è stata inaugurata la nuova ambulanza medicalizzata della Croce Blu in forza al 118 di Gattinara, acquistata recentemente con fondi propri.

All’inaugurazione oltre al personale medico e paramedico anche il Sindaco di Gattinara Daniele Baglione e il Parroco Mons. Franco Givone.

La Croce Blu Italia venne fondata il 29 settembre 1997, con il nome di "Pubblica Assistenza Volontari del Soccorso Valle Elvo", a Donato, un paese dell'Alta Valle Elvo in provincia di Biella, ad opera di sei soci fondatori, che avevano prestato la loro opera in una sezione staccata della Croce Bianca del Canavese, operante sul confine tra le province di Biella e Torino.

I principi ispiratori erano quelli della solidarietà popolare e del mutuo soccorso.

Oggi la Croce Blu Italia, conta oltre trecento volontari, una quarantina di dipendenti e svariati automezzi, tra ambulanze, pulmini ed automobili, svolge ogni anno più di 11000 trasporti sanitari, in Italia ed all’estero, con partenza dalle proprie sedi di Biella, Montalto Dora e Vercelli.

 A Gattinara è presente dal 2013, quando l'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara ha affidato in convenzione alla Croce Blu il servizio di ambulanza medicalizzata 24 ore su 24 presso la postazione di soccorso avanzato presso l’ex Ospedale San Giovanni Battista.

Per svolgere in piena efficienza tutti i servizi sul territorio il Comitato della Croce Blu ha bisogno di nuove forze per questo è sempre alla ricerca di volontari come: barellieri, autisti o centralinisti.

Per saperne di più: telefonare, mandare una email tramite il modulo presente nella sezione "Contattaci" del sito www.crocebluitalia.it oppure scrivendo a info@crocebluitalia.it.

«Ringrazio vivamente il personale della Croce Blu del 118 – ha detto il Sindaco Daniele Baglione nel suo intervento –a servizio di tutto il territorio. Desidero evidenziare la stretta integrazione tra pubblico e privato, che insieme concorrono a garantire il mantenimento di alti livelli di qualità nei servizi alla persona».

 

INCONTRO A ROMA DEL COMITATO DEI SINDACI PER I PENDOLARI

E RETE FERROVIARIA ITALIANA

 

Martedì 12 marzo, il Presidente del Comitato dei Sindaci per i pendolari, On. Alberto Gusmeroli Sindaco di Arona, insieme al Sindaco di Gattinara, Daniele Baglione e all’Avvocato Lisa Tamaro consulente del Comitato hanno incontrato l’amministratore delegato di Rete ferroviaria italiana, il Dott. Maurizio Gentile.

«L’incontro, molto cordiale ed efficace ha avuto come oggetto diversi punti relativi al trasporto ferroviario territoriale nel suo complesso – commentano Gusmeroli e Baglione - in particolare:

·         Per la linea Arona - Santhià, Rete Ferroviaria Italiana ha confermato che se ci fosse una richiesta di riavvio della linea da parte di Regione Piemonte loro sarebbero tenuti a fare tutti i lavori per la messa in esercizio della linea. Allo stesso modo, anche se altre società di trasporti ferroviarie italiane o straniere facessero domanda di riavvio loro sono pronti a ripristinare la linea stessa. Questione importantissima, questa, che apre scenari fondamentali sul tema, in particolare, sarà necessaria una forte pressione globale su Regione Piemonte per chiedere il riavvio di una linea che collega potenzialmente Torino con la Svizzera.

Naturalmente, in attesa della riapertura abbiamo chiesto la manutenzione del verde su tutti i 67 km di tratta, da tempo all’abbandono.

·         Per quanto riguarda le altre linee, per fortuna funzionanti si è parlato:

1.    della questione dei rumori dei treni merce e delle vibrazioni. Sul punto, siamo stati informati che dal 2020 la Svizzera applicherà una nuova normativa per i treni merci che dovranno rispettare una normativa Europea antirumore, questo determinerà significativi miglioramenti sia in termini di rumore che di vibrazioni;

2.    abbiamo chiesto massima attenzione ai passaggi a livello che presentano situazioni anomale sul territorio. Sul tema, ci hanno garantito la massima attenzione e la prossima installazione di nuovi sistemi software innovativi che supereranno qualsiasi criticità.

3.    abbiamo messo in contatto la struttura di Rete ferroviaria Italiana con il bravissimo Sindaco di Omegna Paolo Marchioni per alcuni progetti del Comune di Omegna e RFI.

4.    abbiamo chiesto di intensificare la manutenzione delle infrastrutture, spesso causa di ritardi e soppressioni di treni dei pendolari.

5.    abbiamo posto altre questioni relative al trasporto locale e pendolare.

In definitiva una serie di positività – continuano i due Sindaci - che seguiremo in prima persona con tutti gli altri componenti del Comitato per ottenere, su tutti i fronti la massima tutela del nostro territorio anche dal punto di vista del trasporto pubblico locale».

 

RESTYLING DELLA PAVIMENTAZIONE DEI PORTICI E DI CORSO VERCELLI

 

Continuano i lavori di restyling in diverse aree della città. In questi giorni sono in corso i lavori di riqualificazione dei portici di Corso Vercelli, con il rifacimento della pavimentazione.

Nei giorni scorsi è stata rimossa la pavimentazione in palladiana, usurata e scivolosa soprattutto nelle giornate di pioggia, ed è stata sostituita con una nuova pavimentazione in pietra. Al termine dei lavori nei portici di Corso Vercelli, prenderanno il via quelli di portici in Piazza Italia e, infine, in Corso Valsesia e Corso Garibaldi.

Il progetto prevede di uniformare la pavimentazione dei portici, in modo da percepire un percorso unico e continuo, con i marciapiedi e gli interventi già realizzati come Largo Falcone – Borsellino. La percezione sarà quella di un corridoio continuo che percorre il cuore della città.

Sempre in Corso Vercelli, da lunedì 4 marzo, il tratto compreso tra l’intersezione con Via Mario - Via Balbo e Via Catulo – Via Cernaia sarà interessato dall’avvio del cantiere per la riqualificazione del Corso.

I primi interventi riguarderanno la sostituzione dei sottoservizi (acqua, gas e rete fognaria), propedeutici all’intervento di riqualificazione della pavimentazione.

Nell’arco dei mesi in cui sarà attivo il cantiere la viabilità sarà soggetta a inevitabili modifiche, però grazie alla collaborazione di tutti anche i disagi che inizialmente si verranno a creare potranno essere superati, per questo si è cercato di pianificare, per quanto possibile tutte le soluzioni alternative.

L’accesso alle attività commerciali e il transito pedonale sarà comunque sempre garantito dai marciapiedi.

Prima dell’avvio dei lavori, i residenti del tratto interessato dal cantiere, potranno ritirare, presso l’Ufficio della Polizia Locale i pass per posteggiare le auto negli stalli riservati del parcheggio di Piazza Monsignor Francese.

Infine, sono in via di completamento i lavori di abbattimento dell’Ex Cinema Italia, nell’area sorgerà un nuovo spazio intitolato ad Arturo Gibellino illustre pittore e storico gattinarese.

«Una serie di interventi importanti, – spiega il Sindaco di Gattinara Daniele Baglione – un restyling che ha l'obiettivo di rendere più bello e funzionale il cuore pulsante della nostra città a favore di noi che ci abitiamo e dei tanti visitatori che ci vengono a trovare nel corso dell’anno».

 

NUOVI SEGGIOLINI PER LE TRIBUNE DEL CAMPO SPORTIVO

 

 

120.000 EURO PER LE SCUOLE DI GATTINARA

 

Sono in arrivo dal Governo 120mila euro per la messa in sicurezza delle scuole di Gattinara: 50.000 Euro per la Scuola Primaria e 70.000 per l’Istituto Alberghiero “M. Soldati”.

Si tratta di risorse stanziate dal Ministero dell’Istruzione destinate al rifacimento e all’ammodernamento degli impianti antincendio.

«Ringrazio il Governo per questo stanziamento – commenta il Sindaco Daniele Baglione - stiamo parlando di risorse importanti stanziate per la messa in sicurezza delle nostre scuole. Risorse distribuite secondo criteri di maggior equilibrio tra le regioni italiane, che rappresentano sicuramente un valido aiuto per programmare gli interventi in un’ottica di lungo periodo. Il Comune di Gattinara, in questi anni, grazie anche ai vari bandi vinti, ha effettuato rilevanti lavori in tutte le scuole della città e questi finanziamenti sono importanti perché ci consentono di continuare il lavoro che stiamo portando avanti per rendere sempre più sicure e funzionali le nostre scuole».

 

NUOVI GIOCHI E NUOVE AREE SVAGO IN ARRIVO A GATTINARA

 

Sono iniziati i lavori di riqualificazione dell’area giochi di Via Mattai (Parco Comero) e dell’esterno del Parco delle Rimembranze, in Viale Marconi.

Nel parco giochi Comero i lavori prevedono la realizzazione di una nuova struttura in legno, una grande Arca che garantisce versatilità e sicurezza, con l’integrazione della pavimentazione anti-trauma e la risistemazione di percorsi e camminamenti.

Mentre nell’area esterna del Parco delle Rimembranze è stata sostituita la pavimentazione in autobloccanti con un tappeto di erba sintetica che rende molto più gradevole l’intero spazio e, a breve verranno installati nuovi elementi di arredo urbano.

 

Gli interventi saranno ultimati nell’arco di circa una settimana.

«Stiamo lavorando continuamente – spiega il Sindaco Daniele Baglione – per migliorare la nostra Città e dare sempre più aree di svago ai nostri ragazzi e alle nostre famiglie.

La sostituzione della pavimentazione in autobloccanti in Viale Marconi all’esterno del Parco delle Rimembranze con il manto di erba sintetica contribuisce a creare un nuovo spazio della nostra città a disposizione di tutti».

 

 

PRESENTAZIONE LIBRO GUERRINO AND ALL THAT JAZZ

 

Venerdì 22 marzo alle ore 21.00, presso la sala conferenze di Villa Paolotti, sarà presentato il romanzo biografico di Giancarlo Buratti dal titolo “GUERRINO AND ALL THAT JAZZ” sulla vita del maestro Guerrino Allifranchini, clarinettista e sassofonista famoso in tutto il mondo per la straordinaria carriera, svolta sia come solista o partner di numerosi big, sia come strumentista in diversi complessi.

Il libro è diviso in due parti: la prima, l’autore scrive in terza persona con racconti di familiari e colleghi, fino al 1998, anno in cui avviene l’incontro fra Buratti e il maestro Allifranchini. Quando nasce il gruppo jazz “Quintetto Denner” del quale fa parte lo stesso Allifranchini e con il quale inciderà diversi CD e parteciperà ad eventi di risonanza mondiale nei cinque continenti.

Poi il racconto diventa personale e introspettivo. “Guerrino Allifranchini and all that jazz” è un viaggio nella vita del maestro di jazz e non solo e del rapporto professionale ventennale e d’amicizia con l’autore.

Buratti, nato a Gattinara, è uno dei nuovi talenti della narrativa italiana, tanto che con il suo quarto romanzo: “IL TEMPIO” è finalista Finalista al concorso Nazionale di Repubblica e L'Espresso per i giovani scrittori e nell’ottobre 2015, in considerazione delle tematiche affrontate nei suoi romanzi, viene invitato a partecipare in qualità di "Libro Vivente" alla Biblioteca Vivente allestita al Museo del Novecento di Milano in occasione del World Mental Health Day (Giornata Mondiale della Salute Mentale).

Diplomato al Conservatorio di Brescia in clarinetto si laurea prima in architettura al Politecnico di Milano e, successivamente, in Lettere e all’Università del Piemonte Orientale.

 

 

SUCCESSO PER LA GIORNATA ECOLOGICA

 

Ha avuto pieno successo la “GIORNATA ECOLOGICA” promossa dal Comune di Gattinara in collaborazione con il Gruppo Scout di Gattinara, l’A.I.B. e con il Nucleo Soccorso Bassa Valsesia.

Non solo i volontari dei tre sodalizi, ma anche tanti cittadini, sono stati protagonisti dell'iniziativa, che si è tenuta sabato 16 marzo. I partecipanti sono stati suddivisi in squadre e hanno provveduto alla pulizia di alcune zone del paese. 

«La giornata, complice anche il bel tempo, è stata un successo - evidenzia il Sindaco Daniele Baglione, presente all’iniziativa insieme al Vice Sindaco, Franco Bercellino - ed è stata occasione per ricordare a tutti l'importanza di un corretto smaltimento dei rifiuti, di aumentare sempre più la raccolta differenziata e, soprattutto, il valore del rispetto verso la natura.

Purtroppo, come ogni anno, dobbiamo rilevare l’inciviltà di alcune persone che, anziché usare l’isola ecologica di via Carso, un servizio efficiente e funzionale, preferiscono abbandonare nei boschi i rifiuti.

Desidero ringraziare tutti per l'ottimo lavoro svolto, in particolare l’A.I.B., il Nucleo Soccorso bassa Valsesia e gli Scout per il grande impegno e per il dono di otto piante di camelie e magnolie che A.I.B. e Nucleo Soccorso hanno fatto alla Città che presto saranno messe a dimora in spazi verdi pubblici». 

 

 

IN ARRIVO LE PRIME “CA’ DI LIBBAR

 

Sono in arrivo le prime tre “Ca’ di Libbar” (le casette dei libri) disegnate dai bimbi dell’Asilo Patriarca.

Queste prime casette saranno posizionate in Largo Falcone - Borsellino (Piazza Italia), davanti a Villa Paolotti e presso la Torre delle Castelle, luogo particolarmente frequentato soprattutto nella bella stagione.

I Bambini dell’Asilo Patriarca hanno ideato e realizzato, sotto la guida delle maestre, i disegni sulle tre casette che hanno consegnato al Sindaco venerdì 15 marzo.

Le altre due casette che saranno posizionate nel parco giochi di San Bernardo e davanti al Comune, stanno per essere ultimate: una dal Centro di Igiene mentale di Gattinara e una dall’artista gattinarese Chiara Valeri.

Le “Little Free Library” che in gattinarese sono le “Ca’ di libbar” sono mini-biblioteche all’aperto, libere e accessibili, dove ognuno può prendere un libro per portarlo a casa e, se vuole, riportarne un altro e hanno lo scopo di promuovere la lettura e favorire la libera diffusione dei libri.

«Con le “Ca’ di Libbar” – spiega il Sindaco Daniele Baglione – i passanti non devono far altro che aprire lo sportello delle casette e prendere in prestito un libro gratuitamente, ma possono anche donarne uno che hanno già letto.

Se con le “Ca’ di Libbar” si cambia il concetto tradizionale di biblioteca – continua il Sindaco – la casetta di fronte al Comune sarà anche la “Casetta delle idee” in quanto riprende la filosofia del “Libro delle idee” che si trova nell’atrio al primo piano del Municipio. Chi ha idee o suggerimenti può scriverli su un foglio e, dopo averlo firmato, riporlo nella casetta».

 

 

 

UNA NUOVA AREA DI SVAGO IN VIALE MARCONI

 

Sono terminati i lavori di riqualificazione dell’area esterna al Parco delle Rimembranze in Viale Marconi, dove la vecchia pavimentazione in autobloccanti è stata sostituita con un tappeto di erba sintetica che rende molto più gradevole l’intero spazio e sono stati installati nuovi elementi di arredo urbano: fioriere, una panchina e un cestino portarifiuti.

L’Amministrazione comunale ha sempre mantenuto alta l’attenzione al verde pubblico e in particolare nelle aree gioco: nel Parco Comero sono state di recente istallate le nuove strutture-gioco, tra questi una nuova struttura in legno, una grande Arca che garantisce versatilità e sicurezza, con l’integrazione della pavimentazione anti-trauma e la risistemazione di percorsi e camminamenti e ulteriori interventi sono previsti a breve negli altri parchi della città.

«Lo sguardo dell’Amministrazione al verde e all’ambiente – commenta il Sindaco Daniele Baglione - non è però legato solo alla manutenzione ordinaria, ma punta all’implementazione di strutture ludiche per grandi e piccini, né è dimostrazione il Parco delle Rimembranze nominato anche “Parco della Vita”, un’area dedicata a tutte le stagioni della vita, uno spazio accessibile a tutti i bambini, anche con disabilità; in questi anni il Parco è cresciuto con la posa di giochi per tutte le età e con l’installazione di un percorso ginnico, l’idea è infatti quella di consentire la fruizione del Parco a tutti.

Abbiamo confermato di voler favorire la possibilità di vivere il verde e le aree di svago per tutti, ma in particolare modo per le famiglie, realizzando aree funzionali e gradevoli che consentano da un lato attività ludiche e, dall’altro, l'aggregazione e lo stare insieme».