COMUNICATI STAMPA COMUNE DI GATTINARA

Dr. Umberto Stupenengo

Ufficio Stampa Comune di Gattinara

Emergenza Coronavirus - Proseguono i lavori all’Ospedale di Gattinara

 

Stanno proseguendo a spron battuto i lavori per la realizzazione e l’attivazione del reparto destinato alle cure dei malati Covid 19 con altri 20 posti letto, che si aggiungono ai 10 già operativi.

I lavori del reparto potrebbero essere ultimati già a metà mese e, se tutto va per il meglio, entro la fine di maggio il reparto potrebbe essere operativo.

Grazie a questo nuovo reparto si consentirà alle strutture ospedaliere di Borgosesia e di Vercelli di tornare gradualmente alla normale operatività, in quanto i vari reparti degli ospedali del territorio sono stati destinati alle cure dei malati affetti da Coronavirus, sospendendo i ricoveri programmati.

La concretizzazione del reparto CAVS - COVID di Gattinara è stata possibile grazie ad un importante lavoro di squadra del Territorio nella sua interezza: dalla Direzione Generale e Sanitaria dell’ASL di Vercelli, alla Regione Piemonte, dai Sindaci a tutti i rappresentanti politici, ma soprattutto, grazie alla disponibilità e alla generosità della Fondazione Valsesia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, dalla Lavazza e, anche, dei singoli Cittadini che hanno contribuito tramite la campagna di raccolta fondi per sostenere la rinascita dell’Ospedale San Giovanni Battista.

«La realizzazione di questo reparto Covid - spiega il Sindaco di Gattinara Daniele Baglione – rappresenta una realtà importante non solo per fronteggiare l’emergenza pandemica, ma anche per la Città e per il territorio perché, di fatto, fa rivivere l’ospedale di Gattinara.

Infatti, passata l’emergenza pandemica, il reparto non sarà chiuso ma sarà utilizzato per degenze post acuzie. Dobbiamo tenere presente che questa situazione ha inevitabilmente cambiato il nostro stile di vita e anche negli ospedali si dovrà ripensare, per il futuro, la disposizione dei posti letto, per questo strutture come quella di Gattinara possono rappresentare una soluzione importante e insostituibile affinché gli ospedali come Borgosesia e Vercelli abbiano i posti letto necessari e in sicurezza per curare anche tutte le altre patologie.

Ringrazio infinitamente per la grande disponibilità data anche in quest’occasione, a favore del nostro territorio, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, la Fondazione Valsesia, il nostro Cittadino onorario Giuseppe Lavazza e i singoli Cittadini che, insieme al Comune di Gattinara, hanno contribuito e stanno ancora contribuendo a coprire i costi dell’intervento per far sì che il San Giovanni Battista possa tornare a vivere».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dallo stabilimento Lavazza di Gattinara: macchine da caffè e cialde per gli ospedali del territorio

 

Durante l’emergenza Coronavirus abbiamo assistito a tante iniziative filantropiche e a gesti di genuina generosità con numerose donazioni di supporto e di vicinanza soprattutto nei confronti di medici, infermieri e di tutti i collaboratori sanitari e civili coinvolti; donazioni da parte di Fondazioni, Associazioni, singoli Cittadini, ma anche di realtà aziendali del territorio. Tra queste lo stabilimento LAVAZZA di Gattinara che ha donato macchine da caffè e migliaia di capsule agi ospedali di Borgosesia e Gattinara per gli operatori sanitari, per dare la possibilità di godersi un piccolo piacere quotidiano, sorseggiando un caffè in compagnia di colleghi, che affrontano ogni giorno questo momento di emergenza.

La Lavazza, che nello stabilimento di Gattinara produce le cialde per i mercati di tutto il mondo, ha scelto, in modo simbolico, di donare macchine da caffè e, ovviamente le cialde di caffè agli ospedali di Borgosesia e Gattinara, in cui lavorano instancabili tanti operatori sanitari, simbolo della lotta al covid-19. La Lavazza simbolo del “Made in Italy” nel mondo è molto legata al nostro Territorio, durante questa emergenza pandemica, in più occasioni ha voluto esprimere la propria solidarietà e vicinanza alla nostra gente contribuendo fattivamente alla realizzazione del reparto CAV-Covid del San Giovanni Battista di Gattinara e sostenendo il fondo per le famiglie in difficoltà della Città.

«Grazie a Lavazza che sostiene instancabilmente il nostro territorio, - commenta con orgoglio il Sindaco di Gattinara Daniele Baglione - ho consegnato le cialde di caffè prodotte a Gattinara ai nostri ospedali per dare la giusta carica di energia ai nostri angeli: gli operatori sanitari che tanto hanno fatto e stanno facendo per tutti Noi!».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pronta “Piazza Cinema Italia” dedicata ad Arturo Gibellino e Dedo Domenicone

 

Sono terminati i lavori di Piazza Cinema Italia, la nuova piazza a ridosso del Centro storico realizzata dove sorgeva l’omonimo cinema e appena sarà possibile si procederà con l’inaugurazione ufficiale del nuovo spazio così riqualificato.

Un intervento al quale si lavora da tempo e che oggi trasforma l’intera zona.

«Quest’intervento di riqualificazione è stato molto complesso e articolato dal punto di vista burocratico – ha detto il Sindaco Daniele Baglione -.

 

Da uno spazio urbano con elementi di degrado come l’edificio fatiscente dell’ex Cinema Italia, siamo oggi ad avere uno spazio pubblico reinterpretato come luogo centrale della zona. Le soluzioni adottate come il giardino verticale e le decorazioni in acciaio corten riqualificano l’intera area e danno a tutta la zona un nuovo spazio urbano da cui, tra l’altro è ora possibile osservare le nostre colline e la Torre delle Castelle.

La nuova piazza si chiamerà “Piazza Cinema Italia” per non dimenticare una struttura che, per certi versi, è stato un luogo storico della nostra Città e sarà dedicata a due artisti gattinaresi: Arturo Gibellino e Dedo Domenicone.

Ringrazio vivamente tutti coloro che, a vario titolo, si sono adoperati per la concretizzazione di questo nuovo spazio.

Non abbiamo ancora previsto l’inaugurazione, a causa dell’emergenza Covid 19 ma anche perché manca, per completare del tutto la nuova Piazza un elemento decorativo che verrà posato nelle prossime settimane. In ogni caso sarà fin da subito aperta al pubblico».

Filo conduttore del progetto è stato la valorizzazione complessiva che prevede, con la realizzazione della piazza, un nuovo assetto della zona con l’introduzione di elementi architettonici di qualità, arredi urbani e pavimentazioni che richiamano quelle di Corso Valsesia e di Piazza Italia.

  

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Solidarietà e Progetto Buon Samaritano

 In piena emergenza, nonostante il blocco delle scuole e delle mense scolastiche, grazie alla disponibilità di Consuelo e Maurizio, titolari del Ristorante Villa Paolotti, della Croce Rossa e del Comune di Gattinara, è stato possibile portare avanti il Progetto Buon Samaritano garantendo, in un mese, circa 1.000 pasti caldi.

Ora le attività, compresi i ristoranti, potranno presto riaprire adeguandosi però alle nuove regole, anche Villa Paolotti dovrà adoperarsi per predisporre i locali secondo le nuove disposizioni e, per questo, il servizio sarà sospeso e sostituito con la fornitura di pacchi alimentari.

«Grazie alla straordinaria disponibilità di Consuelo e Maurizio è stato possibile riattivare il progetto “Buon Samaritano”, - ha detto il Consigliere Enrico Segatto, coordinatore del Progetto – e questo dà l’idea di cosa vuol dire “fare rete” e, quando le finalità sono importanti, la rete diventa più stretta, cosicché istituzioni e privati, imparano a collaborare, nell’interesse di una intera comunità che si stringe intorno a chi ha più bisogno, riproponendo quel concetto di solidarietà verso il prossimo che troppo spesso la nostra società dimentica».

«In questi due mesi – commenta il Sindaco Daniele Baglione - ci siamo impegnati per essere vicini soprattutto alle persone più bisognose e per il futuro metteremo in campo altre misure per sostenere famiglie e imprese, in modo solidale, ma soprattutto in modo efficace.

Solidarietà ed efficienza devono, tuttavia, camminare di pari passo, il “Buon Fine” rientra in un programma più generale, non solo e non esclusivamente della Comunità gattinarese, ma del Territorio, infatti, in questi due mesi di emergenza pandemica, abbiamo assistito a genuini slanci di generosità da parte di aziende, Associazioni, Fondazioni e singoli Cittadini per raggiungere obiettivi comuni che scavalcano i confini dei territori comunali.

Queste sinergie danno vita ad azioni collettive che vanno a vantaggio di tutto il territorio e sono la linfa vitale per poter guardare al futuro. Mi piace sottolineare l’impegno delle persone coinvolte, che da buoni cittadini attivi e solidali impiegano il loro tempo verso una cultura della partecipazione permettendo di portare avanti progetti come quello del “Buon Samaritano”.

Grazie quindi all’impegno quotidiano di Maurizio e Consuelo che hanno preparato i pasti e ai grandissimi volontari della Croce Rossa che hanno provveduto instancabilmente a distribuire i pasti alle famiglie».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Distribuzione sacchetti per la raccolta differenziata e Mascherine

 

Riprende la consegna della fornitura annuale dei sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti, che a seguito dell’emergenza Covid -19 era stata interrotta. Contestualmente ai sacchetti saranno consegnate anche le mascherine fornite dalla Regione Piemonte.

Il servizio di distribuzione riprende però con modalità diversa rispetto gli scorsi anni. Sono stati individuati due punti per la distribuzione: presso l’Auditorium LUX (Via Lanino, 30) e presso l’Oratorio di San Bernardo (Via Cossato).

Al fine di evitare assembramenti, in ossequio alle disposizioni per contrastare il Covid-19, la distribuzione avverrà per ordine alfabetico in date e fasce orarie differenti (le lettere dell’alfabeto sono riferite agli intestatari della TARI), al riguardo si invitano gli utenti a cercare di rispettare gli orari e ad essere muniti di mascherina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giorni e orari presso AUDITORIUM LUX:

Giovedì 28 maggio

 9.00 – 11.00            LETTERE A – B

11.00 – 13.00           LETTERA C

14.00 – 16.00           LETTERE D – F

16.00 – 18.00           LETTERE G – L

Venerdì 29 maggio

 9.00 – 11.00            LETTERE M - O

11.00 – 13.00           LETTERE P - Q

14.00 – 16.00           LETTERE R - S

16.00 – 18.00           LETTERE T – Z

Mercoledì 3 giugno

9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00 tutte le lettere domestiche e le attività non domestiche.

Giorni e orari presso ORATORIO SAN BERNARDO:

Sabato 30 maggio

9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00 tutte le lettere domestiche e le attività non domestiche.

Giovedì 4 giugno

9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00 tutte le lettere domestiche e le attività non domestiche.

 

Chi non riuscisse a ritirare i sacchi e le mascherine nelle date e orari previsti potrà recarsi in Comune a partire da giovedì 18 giugno dalle ore 9.00 alle ore 13.00

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sostegno alle famiglie e alle attività economiche,

il Programma “TI PRENDO PER MANO” per la riNascita di Gattinara

 

L’emergenza pandemica Covid-19 ha messo a dura prova famiglie, attività economiche e Associazioni, soprattutto sportive, per questo il Comune di Gattinara ha destinato al sostegno e al rilancio della Città importanti risorse che saranno utilizzate per interventi mirati e per iniziative di rilancio territoriale.

Ecco quanto si è previsto:

-       BUONI SPESA PER LE FAMIGLIE per l'acquisto di beni di prima necessità, per le persone e le famiglie in condizioni di disagio;

-       ASSISTENZA ALLE PERSONE IN DIFFICOLTÀ con borse lavoro e, attraverso il progetto “Ti Prendo per Mano”, un contributo a fronte di forme di volontariato attivo in favore della Comunità;

-       PARCHEGGI GRATUITI: fino al 6 gennaio 2021 è sospesa la sosta a pagamento sulle strisce blu ed è stata istituita una zona disco di 3 ore;

-       AZZERAMENTO DELLA TOSAP 2020 PER ATTIVITÀ COMMERCIALI E ARTIGIANALI;

-       AMPLIAMENTO GRATUITO DELL’OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO per tutto il 2020: per garantire il distanziamento sociale e agevolare le attività di bar e ristoranti;

-       ABBATTIMENTO DELLA TARI per tutte le attività che hanno subito la chiusura forzata;

-       SGRAVI FISCALI: per le giovani coppie che creano una nuova famiglia a Gattinara e per le nuove attività niente TARI per 3 anni e per chi ristruttura, riduzione dell’IMU per 3 anni;

-       ASSISTENZA E AGEVOLAZIONI PER LE FAMIGLIE: contributo affitti, rimborso farmaci fascia C e ticket prestazioni diagnostiche/visite specialistiche, agevolazioni tariffe energetiche;

-       PALESTRE COMUNALI GRATUITE per tutto il 2020 per le Associazioni Sportive;

-       ATIVAZIONE GRATUITA DI “ACATUA.IT” per favorire il commercio locale sarà attivato gratuitamente alle attività cittadine per tutto l’anno il servizio di ACATUA.IT la web app per fare i propri acquisti online;

-       CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CITTADINE;

-       POTENZIAMENTO DELLE CONNESSIONI INTERNET tramite un accordo con “SENZA FILI SENZA CONFINI”;

-       INTERVENTI DI IGIENIZZAZIONE E SANIFICAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE;

-       INIZIATIVE PER VALORIZZARE E PROMUOVERE IL TERRITORIO.

«In queste settimane – spiega il Sindaco Daniele Baglione - abbiamo lavorato intensamente e con responsabilità per individuare gli interventi più importanti in questa prima fase e per reperire le risorse necessarie mettendole a disposizione dei cittadini e delle attività economiche che più stanno subendo le conseguenze della crisi economica dovuta all’emergenza pandemica.

Abbiamo fatto un’attività di ascolto delle diverse categorie, incontrando i loro rappresentanti, abbiamo condiviso molte proposte giunte dai consiglieri comunali di maggioranza e minoranza e dai singoli cittadini e abbiamo soprattutto lavorato con i nostri servizi sociali e con le associazioni di volontariato, in particolare con la Croce Rossa; in seguito abbiamo confrontato le proposte degli altri enti locali e abbiamo fatto una sintesi che potesse comprendere le migliori pratiche messe in atto.

La filosofia da cui si è partiti per delineare questa serie di interventi che si aggiungono a quelli Statali e Regionali è: “Nessuno rimarrà indietro!”.

Mettiamo a disposizione molte risorse sia economiche che umane, per questo desidero ringraziare anche gli Uffici del Comune per l’impegno profuso e per il fondamentale supporto in questi mesi di emergenza».

In tema di sostegno, è sempre attiva la raccolta fondi per l’emergenza Covid-19 promossa dal Comune. I cittadini potranno fare una donazione, di qualsiasi importo, che sarà utilizzata per il sostegno delle persone più fragili della nostra comunità. Tutti possono contribuire facendo un bonifico all’iban IT 52 T 05034 44500 000000089010 intestato a “Comune di Gattinara” con causale “TI PRENDO PER MANO-EMERGENZA COVID19”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A Gattinara parcheggi gratis fino al 2021

 

Sarà prorogata fino al 6 gennaio 2021 la gratuità dei i parcheggi delimitati dalle strisce blu su tutto il territorio del Comune di Gattinara.La decisione è stata presa grazie a un accordo tra il Sindaco Daniele Baglione e Alica Service (la società che gestisce i parcheggi a pagamento a Gattinara). Sarà istituita una zona disco di tre ore, che sarà in vigore tutti i giorni (dal lunedì al sabato) dalle ore 08.00 alle 20.00, esclusi domenica e festivi.

Il servizio di controllo sarà sempre effettuato per verificare il rispetto della zona disco e per evitare che non si garantisca il ricambio delle auto in sosta.

Ma si è deciso che, se per dimenticanza, non si fosse messo il disco orario anziché ricevere subito la sanzione, si potrà effettuare entro il giorno seguente all’accertamento, un ravvedimento operoso, pagando una somma forfettaria di € 10,00, evitando così la sanzione amministrativa ben più onerosa.

«Alla base dell'accordo, -spiega il Sindaco Daniele Baglione - la volontà e l'impegno di tutti per mettere in campo ogni azione utile a contrastare l'emergenza e a ridurre al minimo i disagi per la popolazione e per le attività commerciali. Le nuove norme di sicurezza impongono attese più lunghe nei negozi e non era corretto far pagare le persone per un tempo che non dipende da loro. Ci auguriamo però che venga rispettata la zona disco, in modo da trovare il posto auto per chi lo cerca.».

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

.