COMUNICATI STAMPA COMUNE DI GATTINARA

Dr. Umberto Stupenengo

Ufficio Stampa Comune di Gattinara

Scadenze e proroghe rinnovi documenti e revisioni, alcuni chiarimenti

 

A seguito dell’emergenza pandemica da Covid-19, al fine di evitare l’aggregazione di persone negli spazi degli uffici aperti al pubblico, l’Unione Europea e il Governo Italiano hanno disposto alcune proroghe di interesse generale.

È prevista la proroga, al 31 agosto 2020, della validità dei documenti di riconoscimento e di identità rilasciati da amministrazioni pubbliche, con scadenza a partire dal 31 gennaio 2020.

Per le patenti di guida con scadenza dal 1° febbraio al 31 agosto 2020 è prevista la proroga di 7 mesi dalla scadenza, mentre per il Foglio Rosa con scadenza tra il 1° febbraio e il 30 aprile la proroga fino al 29 ottobre 2020 così come per targa prova, CAP, Attestati over 65 Foglio di Via e Targhe EE con scadenza compresa tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020.

Per le RCA la proroga del periodo di franchigia dopo la scadenza passa da 15 a 30 giorni.

È stata prorogata fino al 31 ottobre 2020 la revisione per i veicoli da sottoporre entro il 29 febbraio 2020, invece, per quelli con scadenza tra il 1° marzo e il 31 agosto è stata prorogata di 7 mesi. Mentre per i veicoli italiani di categoria “L” e “01-02” con revisione scaduta o che scade entro il 31 luglio 2020 la proroga è fissata per il 31 ottobre (nessuna proroga è ammessa per veicoli esteri).

Licenza comunitaria per trasporti internazionali merci conto terzi e di persone con autobus con scadenza tra il 1° marzo e il 31 agosto viene prorogata di 6 mesi dalla data di scadenza.

CQC Stato UE con scadenza dal 1° febbraio al 31 agosto 2020 la proroga è di 7 mesi dalla data di scadenza, mentre per il CQC rilasciato in Italia la proroga è fino al 31 ottobre se con scadenza compresa tra il 1° febbraio e il 29 marzo e di 7 mesi se la scadenza è tra il 30 marzo e il 31 agosto 2020.

Per il rinnovo o la sostituzione della Carta del Conducente la proroga è di 2 mesi dalla richiesta se avvenuta tra il 1° marzo e il 31 agosto 2020.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Lunedì 1° giugno riaprono i parchi gioco di Gattinara

 

Da lunedì 1° giugno riapriranno i parchi gioco della Città.

In questi giorni è in corso la pulizia di tutte le aree, in ottemperanza alle disposizioni del Governo e della Regione.

«I parchi gioco rappresentano un aspetto importante per la nostra Città – commenta il Sindaco di Gattinara Daniele Baglione – per questo non appena è stato possibile ci siamo attivati subito per capire le modalità migliori per rendere fruibili le aree gioco nei parchi.

Abbiamo scelto di adoperarci per aprire in sicurezza, effettuando una pulizia quotidiana.

È, infatti, giusto che i nostri bambini possano fruire di questo tipo di svago all’aria aperta. Dopo mesi di lockdown è fondamentale fare il possibile perché i cittadini possano tornare a godere degli spazi pubblici in completa sicurezza, e ci siamo molto adoperati in tal senso, consapevoli che per molte famiglie le aree gioco sono importanti e lo sono ancora di più in questo periodo in cui le scuole sono chiuse ed è complesso individuare forme di svago per i ragazzi».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Centro Estivo 2020: SI PARTE!!

 

Il protrarsi dell’emergenza pandemica, oltre alle attività scolastiche, ha messo in forse anche i Centri estivi, tuttavia, Comune di Gattinara e Accademia dello Sport hanno deciso di avviare anche per l’estate 2020 il Centro estivo per dare un servizio di qualità e sicuro a tutte le famiglie in questo momento difficile.

Le disposizioni previste in materia di sicurezza e distanziamento sociale hanno imposto un completo ripensamento dei centri estivi per ragazzi, per questo il Centro estivo 2020 avrà una forma diversa dal passato con la formazione di piccoli gruppi in diversi punti della Città, per garantirne lo svolgimento in piena sicurezza dando ampio spazio all’attività educativa e al divertimento per i ragazzi.

Nei giorni scorsi si sono tenuti diversi incontri tra Comune e Accademia dello Sport, per portare avanti il progetto per il Centro estivo 2020, in modo da poter organizzare il servizio in tempi brevi per dare una risposta efficace e certa ai bisogni delle famiglie.

Si attendono solo le ultime disposizioni in materia, dal Governo e dalla Regione, soprattutto per quanto riguarda eventuali bonus economici, per definire nel dettaglio i costi e le attività che si andranno a organizzare.

L’organizzazione sarà impostata seguendo e migliorando le Linee guida Statali e Regionali in materia di scurezza e ciò comporterà evidentemente un aumento dei costi complessivo che, insieme, si potranno comunque contenere.

Le iscrizioni potranno essere effettuate dal 3 al 10 giugno dalle ore 17.30 alle ore 19.00 presso il palazzetto nei giorni feriali oppure telefonando al numero di telefono dedicato: 3426989788.

«Il Centro estivo – commenta il Sindaco Daniele Baglione - rappresenta un momento importante non solo per i ragazzi, ma anche per le famiglie che lavorano e non possono seguire i figli durante il giorno.

Nell’incontro sono emerse le difficoltà legate a questo particolare momento, ma anche idee nuove per poter avviare il Centro estivo in sicurezza nell'interesse dei ragazzi e delle loro famiglie.

Sarà necessario creare un numero maggiore di gruppi, per questo desidero ringraziare l’Accademia dello Sport che negli anni ha organizzato con Estate Splash le attività educative estive e con la quale verrà definita la nuova progettualità, partendo dalle disposizioni sulla sicurezza che dovranno essere integrate con i bisogni dei ragazzi per un'offerta in linea con le aspettative. Lavorando insieme potremo ottenere grandi risultati ed è quello che tutti contiamo di fare per i nostri ragazzi».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROGETTO DI FUSIONE LENTA - GATTINARA Sabato 6 giugno il primo incontro a Lenta

 

Sabato 6 giugno, alle ore 18.00, in Piazza dell’Amicizia a Lenta (in Palestra in caso di maltempo), si terrà il primo incontro pubblico sul Progetto di Fusione tra i Comuni di Gattinara e Lenta.

Sarà l’occasione per presentare nel suo complesso il Progetto e le prospettive ed i vantaggi per le Comunità di Lenta e Gattinara.

I Consigli comunali dei due Comuni nelle scorse settimane hanno avviato la prima fase del percorso di fusione tra i due enti che proseguirà ora in Regione il proprio iter burocratico per giungere, in autunno, al Referendum.

L’idea della fusione tra i Comuni di Lenta e Gattinara era stata lanciata mesi fa, prima dell’emergenza sanitaria covid-19 e, ora che l’emergenza è in parte passata, inizia il ciclo di incontri pubblici per incontrare i cittadini e, insieme, parlare del futuro delle due Comunità.

Gattinara e Lenta sono due comuni che ormai da anni hanno dato vita a percorsi sempre più integrati di collaborazione e la fusione rappresenta semplicemente una continuazione del percorso che si è fatto finora insieme. Portando con se una serie di vantaggi per lo sviluppo dei nostri territori, sia economici che operativi.

L’incontro di sabato 6 giugno, non a caso si svolgerà in Piazza dell’Amicizia, proprio a simboleggiare il legame che, da sempre, ci unisce.

A questo, seguiranno nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, altri incontri e conferenze nei due Comuni, anche con ospiti di altre Comunità che hanno già intrapreso strade simili, in modo da accompagnare tutti lungo il percorso in maniera consapevole ed adeguatamente informata.

Considerando il momento, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza vigenti adottate a livello Nazionale e Regionale per fronteggiare l’emergenza COVID19, la presenza del pubblico è consentita sino al raggiungimento del numero di persone che consenta il rispetto del distanziamento sociale e purché tutte le persone presenti si presentino dotate di mascherina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inaugurazione “Piazza Cinema Italia” Il taglio del nastro lunedì 8 giugno alle 18.00

 

Lunedì 8 giugno, alle ore 18.00 sarà inaugurata Piazza Cinema Italia- dedicata agli artisti gattinaresi: Arturo Gibellino e Dedo Domenicone.

La nuova piazza a ridosso del Centro storico è stata realizzata dove sorgeva l’omonimo cinema. Il progetto, ha posto la massima attenzione all’uso di soluzioni e materiali consoni al rispetto del centro storico. Tre gli elementi significativi della piazza: oltre al parcheggio pubblico, il giardino verticale e le decorazioni in acciaio corten. In particolare, la zona parcheggi è idonea anche per essere utilizzata durante le manifestazioni essendo in pieno centro cittadino.

Il progetto, oltre alla realizzazione della piazza, ha puntato sulla valorizzazione complessiva dell’area, con l’introduzione di elementi architettonici di qualità, arredi urbani e pavimentazioni che richiamano quelle dei Corsi principali. Per completare del tutto la nuova Piazza manca ancora un elemento di arredo urbano, che verrà comunque posato nelle prossime settimane.

«Grazie a questo intervento – ha dichiarato il Sindaco Daniele Baglione – diamo alla Città uno spazio bello, verde e a disposizione di tutti in pieno centro. Siamo particolarmente felici di aver, trovato un giusto compromesso per quanto riguarda il nome di questo spazio, ricordando il Cinema Italia e gli artisti gattinaresi Arturo Gibellino e Dedo Domenicone».

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BOTTEGA SCUOLA” Iniziativa rivolta ai giovani per formarsi come artigiani

Posti ancora disponibili 

Ci sono ancora diversi posti disponibili per il progetto Bottega scuola della Regione Piemonte, che consente ai giovani di vivere l'esperienza di 6 mesi di tirocinio in un’impresa dell'Eccellenza artigiana.

Il progetto coinvolge le imprese artigiane piemontesi in possesso del marchio "Piemonte Eccellenza Artigiana" disposte ad ospitare per sei mesi giovani in tirocinio con età compresa tra i 18 e i 29 anni presso le loro aziende, con obbligo scolastico assolto, disoccupati, residenti o domiciliati nella Regione Piemonte.

L'obiettivo è garantire una metodologia di trasferimento di professionalità dall'imprenditore al giovane, applicabile ai settori dell'artigianato di qualità finora riconosciuti attraverso il marchio dell’Eccellenza. Il bando, per le candidature approvate, prevede un contributo economico sia all'impresa sia al giovane in tirocinio formativo.

Il progetto è stato ideato dalla Regione in collaborazione con le associazioni dell’artigianato e ha l’obiettivo di garantire una metodologia di trasferimento della professionalità dall'imprenditore al giovane, applicabile da subito ai settori dell'artigianato di qualità finora riconosciuti, ma in prospettiva trasferibile a tutti i settori dell'artigianato artistico, tipico e tradizionale in modo da favorire sbocchi occupazionali.

«Bottega Scuola – commenta Il Sindaco di Gattinara Daniele Baglione – è un’importante iniziativa, un’opportunità straordinaria per i giovani, un’occasione da non sprecare!

Il modello formativo di Bottega Scuola ha l'obiettivo di recuperare i mestieri attraverso la rivitalizzazione di produzioni artigiane e avvicinare i giovani e gli aspiranti imprenditori a mestieri artigianali che, pur non essendo sotto i riflettori, sono portatori di importanti valori economici, culturali e sociali».

 

Per poter partecipare bisogna essere residenti o domiciliati in Piemonte.

Per informazioni su come partecipare al progetto:

Inforcoop Ecipa: (informazioni telefoniche dalle ore 10.00 alle ore 17.00)

Referenti: Margherita Sciolti e Giovanna Gangarossa

cell. 3914340836    -     cell. 3371189949

bottegascuolapiemonte@gmail.com

www.bottegascuolapiemonte.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NuovaMente in EQUILIBRIO”

il servizio telefonico gratuito di ascolto psicologico con la dott.ssa Franzon

 

I cambiamenti nella vita quotidiana e la radicale modifica delle abitudini, oltre alla paura del contagio dal COVID-19, la permanenza prolungata in casa, talvolta con una difficile gestione delle relazioni familiari, possono diventare importanti fattori di rischio per la salute psichica e per il benessere psicologico delle persone.

Per contrastare queste problematiche sul benessere individuale e collettivo, la dottoressa Francesca Franzon, Psicologa e Psicoterapeuta, ha attivato, in pieno lockdown un servizio gratuito di supporto psicologico telefonico. Ora, che piano piano si torna alla quasi normalità, promuove un nuovo servizio di supporto psicologico telefonico e gratuito: “NuovaMente in EQUILIBRIO”, per contenere e prevenire l'eventuale insorgenza di disturbi da stress post traumatici successivo alla fase acuta dell’emergenza.

Il servizio è attivo, gratuitamente, al numero: 3480646503, il mercoledì e il sabato dalle 10.00 alle 12.00, è stato pensato e voluto per supportare le persone che hanno vissuto situazioni di particolare stress dovuto al periodo di lockdown.

«I mesi scorsi - commenta il Sindaco Daniele Baglione - sono stati difficili e molti sono i temi da affrontare, un supporto può servire a chiunque.

Il titolo del servizio è significativo: “NuovaMente in Equilibrio”, dopo questi mesi di emergenza pandemica, tuttavia questa emergenza un po’ ci ha cabiato e sicuramente ha cambiato molte nostre abitudini come affermava anche William Shakespeare..”Non credere che io sia quello che ero..”, per questo un supporto di tipo psicologico può risultare assolutamente importante per “ripartire”.

Ringrazio di cuore la dottoressa Franzon per continuare a mettere la Sua professionalità a disposizione della nostra Comunità e lo fa gratuitamente, per dare un supporto telefonico di ascolto psicologico a Chi sente di averne bisogno».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LAVORI A GATTINARA NELLA RETE DELL’ACQUEDOTTO

La S.I.I. Società che gestisce l’acquedotto informa che in Corso Valsesia, VENERDÌ 19 GIUGNO dalle ore 8.00 alle ore 12.00, dovrà effettuare un intervento di manutenzione straordinaria della rete idrica,.

La S.I.I. consiglia, per i residenti in Corso Valsesia, di ridurre l’utilizzo di acqua durante gli orari in cui sarà effettuato l’intervento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Libretti per ricordare il lockdown

con protagonisti i bimbi dell’Asilo Nido di Gattinara
 

L’emergenza COVID ha costretto molte attività a fermarsi improvvisamente. Molti lavoratori hanno potuto svolgere il loro lavoro in modalità Smart Working dalla propria abitazione, ma purtroppo non tutte le tipologie di lavoro si adattavano alla svolgimento da remoto.

Una di queste è sicuramente la chiusura degli Asili Nido comunali che ha costretto i datori di lavoro a considerare l’attività sospesa e a lasciare a casa i dipendenti inattivi.

Il Comune di Gattinara ha, invece, ideato una serie di progetti per occupare le educatrici a favore della collettività e dei loro bimbi sfruttando la loro professionalità.

In un primo momento le educatrici sono state impegnate nella realizzazione di mascherine da distribuire alla popolazione nelle primissime giornate di lockdown districandosi tra stoffa, elastici e macchina da cucire. Non sono mancati gli invii saltuari ai genitori di video con suggerimenti su giochi o attività da far fare ai loro bimbi costretti a essere chiusi in casa.

Poi abbiamo pensato ancora a loro, ai nostri piccoli utenti: come fare a far ricordare ai bimbi questo insolito e stranissimo anno di asilo trasmettendo un po’ di positività? È nato così il progetto: “Realizziamo un libro” personalizzato per ogni bimbo che ricordi questo bruttissimo periodo, ma facendolo apparire ai loro occhi come qualcosa di superabile, di Vincibile. Questa l’idea lanciata dalla Dirigente, un obiettivo “editoriale” che avrebbe valorizzato le professionalità delle educatrici anche nel periodo di emergenza sanitaria e, nel contempo, avrebbe permesso ai piccoli di conservare un ricordo personalizzato di questo anno della loro vita.

La fantasia delle educatrici ha fatto nascere così 18 libretti, totalmente realizzati a mano, con testo e immagini personalizzate, corredati di foto, pop up e, non poteva mancare… anche una bellissima Mascherina Anti COVID di protezione.

In ogni libretto, ogni bimbo è protagonista della sua storia e viene raccontato come un Supereroe che si trova costretto a combattere improvvisamente un nemico sconosciuto, ma che, imparando a rispettare le regole, alla fine riesce a sconfiggere questo “nemico invisibile”: IL CORONAVIRUS!!

«Un grazie alle nostre educatrici – commenta il Sindaco Daniele Baglione – per la loro disponibilità e per quanto hanno fatto. Oggi possiamo “regalare” un assaggio della folta produzione editoriale, grazie al consenso alla pubblicazione rilasciato dai genitori del protagonista, per consentire a tutti di godere dei frutti della fantasia delle nostre brave educatrici che sono state ispirate dai loro bimbi e per dire a tutti che non esiste nessun tipo di lavoro che non possa essere svolto in Smart Working, basta un po’ di fantasia e una buona progettualità.

Ci auguriamo tutti che a settembre le educatrici possano tornare al loro lavoro abituale e che i bimbi possano tornare a giocare e a godere di quanto offre il nostro bellissimo Asilo Nido».


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo il lockdown riparte anche “LA MANGIA BUROCRAZIA

un servizio apprezzato e di qualità

 

Con la fine del lockdown, riparte anche il servizio della “Mangiaburocrazia”.

Da giovedì 25 giugno Graziella “LA MANGIABUROCRAZIA” tornerà ad offrire, SOLO SU APPUNTAMENTO, il suo supporto gratuitamente ai cittadini per aiutarli ad affrontare le pratiche burocratiche.

Ogni giovedì mattina dalle ore 9.30 alle 12.30, presso il Centro Incontri di Corso Cavour sarà nuovamente a disposizione per il disbrigo di alcune pratiche, come ad esempio per il servizio idrico o per la fornitura dell’energia elettrica ecc. Per accedere al servizio, è però necessario fissare l’appuntamento al lunedì dalle 9.30 alle 15.00, telefonando al 335 10 93 529. Altrimenti è attiva anche la segreteria telefonica: lasciando un messaggio chi ha bisogno verrà poi ricontattato.

È bene evidenziare che saranno ricevute solo le persone con appuntamento e l’accesso all’Ufficio sarà consentito l’accesso solo a una persona alla volta e munita di mascherina indossata; l’eventuale attesa dovrà avvenire sul pianerottolo, senza creare assembramento, al primo piano del palazzo di Corso Cavour, 1.

«Il servizio – spiega il Sindaco Daniele Baglione - ha ottenuto in questi anni un ottimo gradimento, grazie alla disponibilità e alla professionalità di Graziella Lanati, che mette a disposizione il proprio tempo, affinché si possa garantire un servizio gratuito. Una sorta di primo soccorso per coloro che per vari motivi si sono imbattuti in problemi burocratici di vario tipo.

Ringrazio Graziella per la sua preziosa disponibilità e per contribuire con la sua professionalità, in modo determinante allo sviluppo e al successo di questo importante progetto».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LUVA 2020: LA RESILIENZA – Incontro con le taverne lunedì 29 giugno
 

Tra gli effetti collaterali dell'emergenza Coronavirus vi è stato anche l’annullamento di molte manifestazioni, tuttavia, la situazione sta migliorando giorno dopo giorno, per questo motivo stiamo lavorando all’organizzazione di LUVA 2020, la Festa dell’Uva di Gattinara.

A cui quest’anno aggiungeremo un sottotitolo: LA RESILIENZA, ossia la capacità di affrontare e superare un periodo di difficoltà in maniera positiva.

Tra le nuove linee guida del Governo sono contemplati anche eventi all’aperto, come fiere e sagre e il Presidente della Regione Cirio ha confermato manifestazioni importanti come il Salone del Gusto o la Fiera del tartufo e ha accolto con entusiasmo la possibilità di organizzare LUVA 2020.

La Festa dell’Uva è importantissima per l’economia locale, soprattutto per quelle tante attività che, a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19, si sono dovute fermare, inoltre, LUVA trasmette allegria e serenità e in questo periodo in cui la rinascita e la speranza sono i termini più utilizzati, abbiamo scelto di dare un segnale di Resilienza.

Stiamo quindi lavorando per organizzare “LUVA” in piena sicurezza ma garantendo le caratteristiche della nostra manifestazione più importante.

Per organizzare una manifestazione come LUVA è richiesto un elevato sforzo organizzativo e i tempi sono inevitabilmente stretti, per questo è stato programmato un incontro Lunedì 29 giugno alle ore 21,00 presso la sala conferenze di Villa Paolotti con tutte le Associazioni, le Tabine e con quanti sono protagonisti in questo evento.

«Solitamente – spiega il Sindaco Daniele Baglione - iniziamo a pensare a LUVA a inizio anno e poi, a giugno si dà il via alla parte operativa. Di fatto la macchina organizzativa era già in moto quando è stata fermata dall'emergenza sanitaria, ora dobbiamo rivedere alcuni punti in modo che si possa svolgere con serenità e in piena sicurezza.

Luva è un evento troppo importante per la nostra Città e per le nostre attività, per questo faremo il possibile per riuscire a organizzarla nel migliore dei modi.

Dopo l’emergenza pandemica abbiamo il dovere di lavorare per garantire al nostro territorio e alle persone che lo abitano una speranza e il bisogno di normalità, ovviamente in sicurezza, è tanto. Per questi motivi, per l’edizione 2020 aggiungeremo il termine LA RESILIENZA al nome ufficiale della manifestazione.

Dopo l’incontro con le Taverne avremo un quadro completo per poi avviare la macchina organizzativa insieme alla Proloco. Se avessimo scelto di annullare l’evento sarebbe stato più facile e forse scontato, ma non avremmo fatto il bene della nostra Città e neanche del nostro territorio. Resilienti, questa è la parola giusta per quest’anno, e lo saremo».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da lunedì 24 giugno in azione gli “Acchiappazanzare
 

Il caldo è finalmente arrivato e, con esso, le fastidiosissime zanzare che disturbano le nostre giornate e, soprattutto, le serate estive.

Per ridurre la loro presenza il Comune di Gattinara, insieme ad altri comuni del territorio ha avviato la campagna di disinfestazione in tutto il territorio insieme a all’IPLA.

Nel Comune di Gattinara hanno preso il via mercoledì 24 giugno gli interventi per limitare l’infestazione da zanzare. Sono iniziati infatti i trattamenti larvicidi in diverse zone della città da parte del personale specializzato dell’IPLA.

Si parte dai tombini per poi procedere nelle zone che i monitoraggi delle scorse settimane hanno evidenziato come le più infestate.

«La lotta all’infestazione delle zanzare è possibile sono attraverso un’efficace collaborazione tra Amministrazione comunale e cittadini – sottolinea il Sindaco Daniele Baglione – è necessario precisare che il processo di disinfestazione non può risolvere in maniera definitiva il problema della proliferazione delle zanzare. L’effetto di questi interventi, infatti, è circoscritto alle sole aree pubbliche. È fondamentale quindi, per ottimizzare gli effetti della disinfestazione, la collaborazione di tutti i cittadini. Basta un piccolo ristagno per permettere la riproduzione della zanzara, quindi la prevenzione è indispensabile anche nelle aree private (case, giardini e orti); semplici gesti che però limitano il proliferare di questo insetto nelle nostre case».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 3 luglio si inaugura il Reparto CAVS dell’Ospedale di Gattinara
 

L’Ospedale San Giovanni Battista di Gattinara torna a vivere diventando nuovamente un punto di riferimento sanitario per il territorio.

Grazie ad un importante lavoro di squadra iniziato durante il periodo più buio dell’emergenza Covid 19 si è riusciti a realizzare un progetto che sembrava impossibile: far rinascere l’Ospedale di Gattinara per garantire al territorio Valsesiano e Vercellese un nuovo servizio sanitario a disposizione di tutti i cittadini.

Il Progetto, da sogno, è diventato realtà in 60 giorni, nel corso dei quali tutti hanno contribuito a ottenere un grande risultato per la sanità della Provincia di Vercelli. Abbiamo lavorato insieme alla Direzione Generale e Sanitaria dell’ASL di Vercelli, alla Regione Piemonte, ai Sindaci e ai rappresentanti politici del territorio e ai tantissimi volontari di Protezione Civile.

La disponibilità e la generosità di Fondazione Valsesia, di Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, PPG Univer, Spedi srl e di Lavazza Spa hanno fatto il resto insieme ai tantissimi cittadini e aziende che hanno contribuito tramite la campagna di raccolta fondi.

Venerdì 3 luglio alle ore 11.00, ci sarà l’attesissima inaugurazione del reparto CAVS con 20 nuovi posti letto.

In piena emergenza sanitaria, al San Giovanni Battista, erano già stati attivati 10 posti letto per i pazienti Covid, ora se ne aggiungono altri 20 come CAVS (posti di Continuità assistenziale a valenza sanitaria).

«Il risultato che abbiamo ottenuto è davvero importante – commenta il Sindaco Daniele Baglione – e l’emozione che si ha nel poter riaprire ciò che era stato chiuso, con un Progetto utile a tutto il sistema sanitario territoriale è tanta.

E’ stato un lavoro capillare e complesso per mettere insieme tutti i tasselli che hanno portato a questa inaugurazione. Ci siamo riusciti tutti insieme lavorando in squadra, e ogni componente della squadra dalla politica al volontariato, dai singoli cittadini ai medici e agli infermieri, è stato un tassello indispensabile per ottenere un unico e comune obiettivo: garantire e ampliare il diritto alla salute e una migliore qualità di vita di tutto il territorio.

La Valsesia ed anche il basso vercellese, quindi tutto il nostro territorio, ottengono una grande vittoria dimostrando che se si ha una visione ampia e lungimirante si possono ottenere risultati concreti ed importanti a disposizione di tutti.

Ringrazio ogni singola persona che ha a contribuito con la propria opera a realizzare questo grande risultato: UNITI SI VINCE!!».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come sarà il nostro Nuovo Comune? Incontro pubblico a Gattinara.
 

Dopo l’incontro che si è tenuto a Lenta, il secondo incontro pubblico per presentare il nuovo Comune che nascerà dall’unione tra Lenta e Gattinara, si terrà a Gattinara venerdì 3 luglio alle ore 20,30 presso la nuova Piazza Cinema Italia (o presso l’Auditorium Lux in caso di maltempo).

L’incontro sarà l’occasione per dare un’informazione completa e dettagliata sui benefici del Progetto a tutti coloro che vorranno partecipare.

Nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, continueranno gli incontri pubblici e le serate a tema, per accompagnare entrambe le Comunità passo dopo passo verso una scelta consapevole.

E’ stata inoltre attivata una casella di posta dedicata: gattinaraelenta@gmail.com a disposizione di chiunque volesse suggerire idee e proposte per il nuovo Comune che sta per nascere.

Considerando il momento, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza vigenti adottate a livello Nazionale e Regionale per fronteggiare l’emergenza COVID19, la presenza del pubblico è consentita sino al raggiungimento del numero di persone che consenta il rispetto del distanziamento sociale e purché tutte le persone presenti siano dotate di mascherina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al via i Lavori per la riqualificazione di Piazza Paolotti

 

Al via nei prossimi giorni i lavori di riqualificazione di Piazza Paolotti, un progetto che si concretizza grazie ad un bando della Regione Piemonte sulle aree mercatali a cui ha partecipato e vinto il Comune di Gattinara.

Il cantiere riguarderà tutta piazza Paolotti sia il parcheggio sia la parte pedonale della piazza. Con l’avvio dei lavori il mercato settimanale del venerdì e del sabato sarà spostato in Piazza Cinema Italia.

Gli elementi centrali del progetto sono la valorizzazione dell’intera area e del mercato e la creazione di nuove spazi di socializzazione che favoriscano la fruibilità di questo spazio da parte di tutti.

Il progetto, contiene molte soluzioni innovative che portano ad un migliore utilizzo di tutta l’area e consentono di aumentare esponenzialmente la capacità attrattiva e ricettiva del mercato del venerdì e del sabato, tutto ciò di pari passo con l’esigenza di valorizzare il contesto urbano cittadino.

Attualmente Piazza Paolotti appare come “luogo isolato”, con l’intervento che sarà realizzato l’intera area diventerà una Piazza perfettamente integrata nel contesto urbano. L'assetto della nuova piazza consentirà un uso flessibile grazie alle soluzioni progettuali adottate, con funzioni e servizi rivolti all’incontro e alla socialità e, quindi, un luogo a misura d’uomo, destinato al mercato, ma anche allo svago, al tempo libero, a eventi e a manifestazioni.

«Questo progetto – spiega il Sindaco Daniele Baglione - è molto di più del semplice rifacimento di una Piazza. Da qui, passa la riqualificazione di un’intera area della Città, una riqualificazione pensata per dare alla nostra Città una Piazza, che oggi non abbiamo, e che valorizza tutta l’area circostante sposandosi perfettamente con Villa Paolotti e i servizi che ha all’interno (dall’Enoteca Regionale all’Ecomuseo fino al Centro Coverfop) e con la connessa nuova Piazza Cinema Italia diventando, un luogo di ritrovo e di aggregazione per tutta la città e per i nostri visitatori».