COMUNICATI STAMPA COMUNE DI GATTINARA

Dr. Umberto Stupenengo

Ufficio Stampa Comune di Gattinara

 

VENERDÌ 8 FEBBRAIO A GATTINARA IL SEMINARIO SULL’ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA AMMINISTRATIVA 

Venerdì 8 febbraio presso la sala conferenze di Villa Paolotti a Gattinara dalle ore 9.00 alle ore 14.00 si terrà il seminario dedicato all’Anticorruzione e alla trasparenza amministrativa, promosso dall’U.N.S.C.P. (Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali del Piemonte) in collaborazione con il Comune di Gattinara.

Relatore sarà l’Esperto di Governance Pubblica, Dott. Santo Fabiano, docente universitario, formatore e Consulente della Camera dei Deputati. Diversi gli argomenti che saranno affrontati nell’ambito del seminario, rivolto in particolare a Segretari comunali e responsabili anticorruzione e trasparenza degli enti locali.

Il tema dell’iniziativa, infatti, è l’applicazione negli enti locali delle nuove disposizioni del decreto legislativo in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione.

Dopo i saluti del sindaco Avv. Daniele Baglione, sarà compito del dott. Armando Passaro, Segretario Comunale di Gattinara e Presidente U.N.S.C.P. Piemonte, aprire i lavori.

Il seminario è realizzato in coerenza con le indicazioni del Piano Nazionale Anticorruzione, che prevede specifici eventi formativi rivolti a dirigenti e funzionari. Particolare attenzione sarà dedicata, oltre alla trasparenza amministrativa, anche alle recenti disposizioni sul diritto di accesso e privacy.

 

A GATTINARA PRENDE IL VIA IL 3° CORSO DI DIALETTO ALLE SCUOLE ELEMENTARI

 

Torna per il terzo anno di fila alla Scuola primaria di Gattinara il Progetto “Al Dialet an ti scoli” ideato dall’Assessore alle politiche giovanili e alle tradizioni locali, Elisa Roggia, che ha ottenuto nelle scorse edizioni un significativo successo tra bambini e adulti.

All’edizione 2019, che prenderà il via lunedì 4 febbraio, hanno aderito 14 classi delle scuole elementari. Anche quest’anno il corso si concluderà con uno spettacolo dialettale realizzato direttamente dai bambini presso l’Auditorium Lux di Gattinara.

Questo importante progetto educativo non ha ottenuto solo l’apprezzamento degli alunni, ma anche di moltissimi gattinaresi, infatti, per l’edizione 2019, ai “docenti” già presenti negli scorsi anni si sono aggiunti nuovi gattinaresi d.o.c.g.

Il Corso prende spunto dal libro “DIALET E KUSTÜMMI AD GATINERA” di Arturo Gibellino, che è stato l’input dell’intero progetto.

Oltre ad insegnare i fondamenti del dialetto e delle tradizioni gattinaresi, il Corso ha lo scopo di incuriosire e fornire stimoli agli alunni, anche attraverso il gioco, con aneddoti, frasi dialettali e racconti popolari, in poche parole: con la vera anima della gattinaresità.

«Questo progetto – spiega Elisa Roggia Assessore e animatrice del progetto stesso - si pone l'obiettivo di valorizzare il dialetto gattinarese e il patrimonio culturale locale, dando spazio a modi di dire e indovinelli, ma anche alla conoscenza degli strumenti rurali più tradizionali.

Attraverso il dialetto guidiamo gli alunni alla scoperta del nostro passato, valorizzandolo e promuovendolo».

«Questo progetto, - commenta il Sindaco Daniele Baglione - ha permesso di creare un ponte ideale con il nostro patrimonio culturale tradizionale, che i bambini, nelle passate edizioni, hanno attraversato con curiosità ed entusiasmo. Un ponte che ha avvicinato i nostri bambini a quello straordinario “piccolo mondo antico” che ognuno di noi porta in dote nel proprio dna.

Ci sono espressioni, sentimenti ed emozioni intraducibili nella lingua italiana che meritano e devono essere trasmesse ai nostri ragazzi. Un plauso e un sentito ringraziamento a quanti hanno concorso alla realizzazione di questo progetto: in particolare Manuela Bertolino e Luca Caligaris, Roberto Moscotto e Mario Mostini che hanno già condiviso l’esperienza entusiasmante delle scorse edizioni e alle new entry Ines Patriarca, Ornella Zeno, Giacomo Caron Mazzola e Franco Bagatin».

 

NELLE MENSE SCOLASTICHE DI GATTINARA UN SERVIZIO DI QUALITÀ

 

A circa un anno dal subentro di Dussmann nella gestione del servizio mensa nelle scuole di Gattinara, si fa il punto della situazione per valutare il servizio.

In questi anni l’Amministrazione comunale si è presa l’impegno di valutare il servizio di refezione scolastica, sempre, anche con visite a sorpresa.

Attualmente il servizio è erogato da una realtà importante e con grande esperienza come Dussmann, che oltre a Gattinara opera su tutto il territorio nazionale e anche in Comuni importanti come Roma, Firenze, Padova, Trieste, Sesto San Giovanni, Melzo, Novara, Asti, Fano, Rimini e Jesi.

In un momento in cui la refezione nelle scuole è sempre sotto gli occhi dei riflettori è bene stare con gli occhi aperti e, però, evidenziare che la qualità del servizio è molto buona.

I dati relativi alle ispezioni condotte nel 2018 presso mense scolastiche appaltate alla medesima società che fornisce il servizio di ristorazione scolastica a Gattinara riportano una percentuale di successo del 99,7% su 256 controlli ricevuti nel corso dell'anno da NAS e ASL.

In nessun caso sono mai stati riscontrate criticità relative alla sicurezza dei pasti somministrati, alle condizioni igienico-sanitarie delle cucine e dei centri di cottura, né tantomeno "escrementi, muffe o alimenti di dubbia origine" per citare quanto riportato in altri casi tra le pagine dei principali quotidiani nazionali.

«Questo successo – commentano da Dussmann Service - non è solo nostro ma di tutte le Amministrazioni comunali e le commissioni mensa che, grazie alla loro attenzione nei confronti di un servizio così delicato, ci hanno ogni giorno stimolati a migliorare la nostra offerta, consentendoci di raggiungere questi livelli di eccellenza».

«Quello della refezione – spiega Daniele Baglione, Sindaco di Gattinara - è uno dei servizi più delicati e importanti, sul quale ci sentiamo sostenuti da professionisti qualificati e di grande esperienza nel settore.

Compito del Comune è di vigilare attentamente sui costi e sulla qualità dei prodotti e del servizio, cosa che stiamo facendo regolarmente e con molta attenzione.

Fondamentale per presidiare al meglio il servizio è il ruolo della commissione mensa, molto attiva ed attenta, che ha il compito di verificare il funzionamento complessivo del servizio e il livello di gradimento dei piatti, oltre che proporre migliorie ed aggiustamenti».

 

“LE MASCHERE DELLA VITA” - A VILLA PAOLOTTI, UNA SERATA PER ESPLORARE LA RELAZIONE CON LE IDENTITÀ CHE MOSTRIAMO O CHE NASCONDIAMO

 

Prosegue il ciclo di incontri “Aiutare ad aiutarsi”, dedicato alla qualità delle relazioni e allo sviluppo della comunicazione efficace, realizzato con il patrocinio del Comune di Gattinara.

Il quinto appuntamento dal titolo “Le Maschere della vita” è in programma per mercoledì 6 febbraio 2019, presso la Sala Conferenze di Villa Paolotti, alle 20.45.

Durante la serata, condotta dalla dott.ssa Carla Lorizzo, counsellor professionista, ci sarà modo di riflettere sul concetto di “maschera” e della valenza metaforica con cui si intreccia con le relazioni e la comunicazione, determinando anche la nostra qualità della vita.

Le maschere fanno parte di noi e della nostra storia: sia di quella personale, sia di quella dell’intera umanità.

C’è la maschera come oggetto che da millenni è strumento di riti, celebrazioni, difesa, attacco, conquista e divertimento ma anche di studio, scoperta ed evoluzione.

C’è il nostro volto, vera e propria “maschera biologica”, che, nel corso della nostra esistenza, si trasforma continuamente anche contro la nostra volontà!

Ci sono le maschere che ci hanno divertito da bambini, a carnevale, in teatro e in TV.

E, infine, ci sono anche le maschere ‘invisibili’, quelle che hanno un grosso impatto sulla qualità della nostra vita. Spesso le indossiamo senza saperlo, per difenderci da ciò che temiamo o per sfuggire a situazioni in cui non ci sentiamo all’altezza; oppure sono quelle che mettiamo addosso alle persone attorno a noi, intrappolandole in ruoli e identità che non gli appartengono.

In questi casi, la disfunzionalità della maschera è data dalla mancanza di consapevolezza: se il processo avviene a nostra insaputa, non siamo liberi di operare scelte e far valere la nostra “respons-abilità”.

Se invece riusciamo a riconoscere l’esistenza delle maschere e i modi in cui le usiamo nella nostra vita, allora con questa consapevolezza possiamo aprire le porte, con la nostra scelta, a modalità più funzionali di stare in relazione con noi stessi e con gli altri.

Questi sono solo alcuni degli spunti di riflessione che emergeranno durante la serata.

 

AL VIA IL 3° CORSO DI DIALETTO ALLE SCUOLE ELEMENTARI DI GATTINARA CON GLI AUGURI DI PIERO ANGELA

 

Lunedì 4 febbraio ha preso il via la Terza edizione del “Corso di Dialetto” nelle scuole elementari di Gattinara, con l’augurio speciale da parte del “divulgatore scientifico” per eccellenza, Piero Angela, raggiunto telefonicamente dal Sindaco Daniele Baglione.

Piero Angela, la cui carriera è caratterizzata da moltissimi successi e anche da intuizioni lungimiranti, nelle sue trasmissioni ci ha fatto scoprire tantissime cose, spaziando dalla storia dell’umanità ai segreti dell’Universo, dalla musica alla tecnologia alla linguistica, tra i tantissimi argomenti affrontati dal giornalista anche quello dedicato ai dialetti, secondo Angela, infatti, i dialetti sono molto importanti e andrebbero preservati, anche attraverso iniziative come quella in corso a Gattinara.

 

 

 

«In bocca al lupo a Elisa Roggia, Luca Caligaris, Manuela Bertolino, Giacomo Caron Mazzola e a tutti gli altri insegnanti “speciali” e ai nostri ragazzi. La giornata - spiega il Sindaco Daniele Baglione - per me è iniziata con una telefonata di invito al più grande divulgatore di conoscenza italiano, Piero Angela, noto estimatore del Dialetto e della sua divulgazione.

Forse non verrà allo spettacolo finale in dialetto gattinarese dei Bambini in Aprile, causa l’età (90 anni), ma si è dimostrato un vero signore d’altri tempi augurando a tutti i bimbi un grande “in bocca al lupo” e salutando tutti i Gattinaresi».

 

 

LA MANGIA BUROCRAZIA UN SERVIZIO APPREZZATO E DI QUALITÀ

 

Ha un gran bel da fare Graziella “LA MANGIABUROCRAZIA” che, a titolo gratuito, ogni giovedì mattina dalle ore 9.30 alle 12.30, presso il Centro Incontri di Corso Cavour è a disposizione dei cittadini per aiutarli ad affrontare le pratiche burocratiche.

Il servizio, avviato nell’aprile dello scorso anno, sta registrando un forte gradimento, almeno a giudicare dai numeri. A varcare la soglia dello sportello sono state finora circa 150 persone. In cima all’elenco dei casi sottoposti all’esame di Graziella le problematiche con il Servizio Idrico 70%, seguiti da problemi legati alla fornitura per l’energia elettrica 16%  dalle problematiche di altro genere 14%.

«Lo Sportello “Mangia Burocrazia”, - commenta con soddisfazione il Sindaco Daniele Baglione per l’andamento più che positivo dell’iniziativa - è una prova concreta e tangibile del ruolo sociale che svolge al servizio del Cittadino.

La difesa dei diritti di ciascuno, si attua anche attraverso queste iniziative e, ovviamente anche grazie alla disponibilità e alla professionalità di persone come Graziella Lanati, che mettono a disposizione il proprio tempo affinché si possa garantire un servizio gratuito.

Un servizio che, a tutti gli effetti, si configura come una sorta di primo soccorso per coloro che per vari motivi si sono imbattuti in problemi burocratici di vario tipo.

Ringrazio Graziella – conclude Baglione – per aver contribuito, con la sua professionalità, in modo determinante allo sviluppo e al successo di questo importante progetto».

 

 

 

I GRANDI PITTORI INTERPRETANO GATTINARA

Mostra personale Cyberpainting di Riccardo Crosa

 

Dal 15 febbraio al 3 marzo 2019, lo spazio G’Art di Villa Paolotti (Corso Valsesia, 112), ospiterà la mostra personale di Cyberpainting di Riccardo Crosa “I Grandi pittori interpretano Gattinara”.

Riccardo Crosa è un artista visuale la cui ricerca ha individuato nella disciplina dell'arte digitale con l'ausilio dell'intelligenza artificiale, l’ideale traduzione formale e la più idonea interpretazione di visioni quotidiane catturate dal vivo e rielaborate con il tocco dei maestri del passato.

La mostra è prodotta da Montecristo per Luoghitaliani, circuito di eventi artistici che promuove la cultura locale attraverso il Cyberpainting. L'esposizione presenta venti tele digitali della più recente produzione di Riccardo Crosa (Biella, 1965) create appositamente per l'evento e riunite sotto il titolo “I grandi pittori interpretano Gattinara”, chiaro riferimento alla potenza e familiarità insite nei segni dei maestri del passato e nella loro capacità di delineare mappe spazio temporali alternative da utilizzare per poter rinvenire nuove prospettive della visione di un luogo. Energia e memoria, mediate dall'occhio cibernetico che indossa la lente dei pittori del passato, restituendone il tocco proveniente da una ispirazione infalsificabile, utili ad apprendere appieno la manifestazione del presente.

«Questa mostra, - spiega Daniele Baglione, Sindaco di Gattinara – voluta e realizzata insieme della Pro Loco e al suo Presidente, Andrea Bono, rappresenta un’iniziativa innovativa e di grande interesse. Riccardo Crosa attraverso l'intelligenza artificiale crea un'opera d'arte vera e propria, sfruttando la perfezione degli algoritmi, che si basano sui modelli dei grandi maestri della pittura, tra i quali il nostro Arturo Gibellino, riuscendo a ridipingere una foto con la tecnica dell'artista scelto».

La mostra sarà inaugurata venerdì 15 febbraio 2019, alle ore 18:00 e osserverà i seguenti orari: feriali 10.00 - 12.00 / 15.00-18.00 sabato e domenica 10.00 - 12.00 / 15.00-19.00.

 

 

NON È MAI TROPPO TARDI

CORSI SERALI ALL’I.T. “MERCURINO” DI GATTINARA

 

Sono numerose le richieste pervenute all’Istituto Tecnico Superiore Mercurino Arborio di Gattinara per l’attivazione di un corso serale per Geometri.

Per questo l’istituto si sta attivando per verificare quanti sono interessati a conseguire il diploma di geometra: un diploma che offre sbocchi nel mondo del lavoro in diversi campi.

Negli ultimi anni i dati confermano un interesse crescente per i Corsi serali, sia da parte di adulti, che cercano di riqualificarsi, sia di giovani che hanno abbandonato gli studi, sia di stranieri che desiderano ottenere un titolo di studio italiano.

«Per questo l’Istituto Superiore Mercurino di Gattinara – spiega il dirigente scolastico Dott. Alberto Lovatto – è interessato ad attivare un corso serale per adulti finalizzato al conseguimento del diploma nell'indirizzoC.A.T. Costruzioni – Ambiente – Territorio (ex geometra)».

Al corso potranno iscriversi quanti hanno conseguito solo la licenza media e chi ha interrotto qualsiasi corso di studi superiore. È prevista la valorizzazione delle competenze già acquisite in precedenti percorsi formativi e delle esperienze maturate in contesti extrascolastici.

«Il Comune di Gattinara sostiene con entusiasmo questo progetto formativo – sottolinea il Sindaco Daniele Baglione – che integra la già ricca offerta formativa professionale della Città ed è strumento importante per incrociare le esigenze di formazione e qualificazione anche in età adulta con domanda e offerta di lavoro nel settore dell’edilizia, dell’urbanistica e dell’ambiente».

Chi interessato può manifestare il proprio interesse direttamente alla segreteria dell’Istituto tel. 0163 827 257 – e-mail: itg.mercurino@libero.it

I dati raccolti serviranno ad avviare le procedure per una futura attivazione dei corsi.

 

 

SFIDA ALL’ULTIMO LIBRO

 

Torna in Biblioteca, l’iniziativa “SFIDA ALL’ULTIMO LIBRO”, che suscita sempre grande entusiasmo tra le insegnanti e gli alunni delle scuole elementari e medie gattinaresi.

L’iniziativa “Sfida all’ultimo libro”, nel 2019, giunge alla nona edizione andando ad affiancare le attività delle scuole e coinvolge i ragazzi in una competizione che ha come vero obiettivo quello di incuriosire, fornire stimoli, proporre la lettura come possibile strumento di piacere.

L’iniziativa ha preso il via mercoledì 6 febbraio con gli alunni della scuola secondaria di primo grado, mentre il 13 marzo prenderà il via quella per gli alunni della scuola primaria. L’appuntamento è programmato per tutti i mercoledì di febbraio e marzo: (6-13-20 febbraio scuole medie / 13-20-27 marzo elementari).

Gli incontri sono suddivisi in due momenti: la prima parte della mattinata sarà dedicata a far conoscere il funzionamento della biblioteca con nozioni elementari di biblioteconomia, mentre nella seconda parte saranno protagonisti i ragazzi.

I ragazzi dovranno leggere un testo assegnato, cercando di memorizzarne i dettagli riguardo la trama, i personaggi, le ambientazioni, i riferimenti storici o sociali. Ogni sfida si articolerà in diversi quiz, giochi e domande sul contenuto di uno stesso testo.

Vincerà la squadra che risponderà correttamente al maggior numero di domande nel minor tempo possibile.

Grazie a questo progetto si fa conoscere la biblioteca e, quindi, la lettura attraverso il gioco.

«L’iniziativa della nostra biblioteca – spiega Daniele Baglione, Sindaco di Gattinara - si affianca all’attività didattica con lo scopo di avvicinare i ragazzi alla lettura.

In questi anni l’entusiasmo dimostrato dai ragazzi ci fa capire che attraverso un gioco i giovani possano cogliere l’importanza della lettura per la loro crescita personale e culturale.

Ringrazio i ragazzi che partecipano con entusiasmo e passione, la nostra bibliotecaria Milly che gestisce l’organizzazione delle sfide e coloro che contribuiscono alla buona riuscita dell’iniziativa».

 

 

L’ASSOCIAZIONE IGEA PROMUOVE UNA LOTTERIA PER L’OSPEDALE DI BORGOSESIA

 

L’Ospedale di Borgosesia è un punto di riferimento per l’intero territorio in cui vivono decine di migliaia di persone, negli ultimi anni molte sono state le iniziative per tutelare il nosocomio Valsesiano, anche e soprattutto tramite il Comitato Permanente di Sorveglianza e Proposta a difesa della Salute e Valsesiana e Vercellese che ha ottenuto risultati positivi, ma i fronti aperti sul tema sanità locale sono ancora tanti.

Al di là dei servizi anche le strutture necessitano di continui aggiornamenti e richiedono sempre ingenti fondi, per questo l’Associazione IGEA è scesa in campo per sostenere un importante progetto per l’aggiornamento tecnologico delle strumentazioni in uso nelle sale operatorie dell’Ospedale di Borgosesia.

Nel corso dell’anno l’associazione ha già raccolto una somma importante, tuttavia non è sufficiente per finanziare l’intervento, per questo ha deciso di promuovere una lotteria coinvolgendo altre associazioni del territorio per la vendita dei biglietti.

«Ritengo l’iniziativa di IGEA encomiabile – commenta il Sindaco di Gattinara Daniele Baglione – e sono certo che la Presidente Maria Marcon riuscirà a mettere in campo quella sinergia di forze necessarie a raccogliere i fondi da devolvere all’ospedale di Borgosesia, per finanziare interamente il progetto di aggiornamento delle strumentazioni delle sale operatorie. Credo fermamente nel ruolo sociale dell’Associazionismo per questo ho dato la mia piena disponibilità. Il Comune di Gattinara è sempre attento a iniziative rivolte al sociale e si impegna quotidianamente, per iniziative a favore del territorio e dei cittadini».

 

 

A GATTINARA “CASA TEMPIA” CRESCE SEMPRE PIÙ

 

 

 “Casa Tempia”, che comprende il Centro di Prevenzione Tumori e l’Hospice di Gattinara cresce sempre più ed è stata recentemente beneficiaria di un contributo dei Rotary club di Gattinara e di Vercelli.

I due club di servizio sono scesi in campo per sostenere attivamente i lavori di riqualificazione dell’Hospice di Gattinara gestito dalla Fondazione Tempia. L’obiettivo è quello di offrire ai pazienti un ambiente sempre più confortevole, che sia meno ospedale e più casa, da qui il nome “Casa Tempia”.

L’Hospice di Gattinara, che si trova in un’ala dell’ex ospedale San Giovanni Battista, è l’unica struttura in tutta la provincia di Vercelli e nei dintorni dedicata alle cure palliative e ai malati terminali. La cura dei pazienti non si limita a quelli presenti nei dieci alloggi della struttura gattinarese, ma si estende a quelli che preferiscono rimanere a casa, che possono contare sulle visite a domicilio.

L’importante sostegno offerto dal Rotary Club è ricordato con una targa, che è stata scoperta dalla presidente del Fondo Tempia, Viola Erdini, lunedì pomeriggio nel corridoio della struttura. La breve, ma intensa cerimonia è stata anche l’occasione per fare il bilancio della meritoria attività dell’hospice: in cinque anni di gestione, il ruolo del Fondo Tempia all’hospice è costantemente aumentato: prima la parte medica, poi quella infermieristica e di degenza; da inizio 2019 è stato inserito anche un fisioterapista per pazienti allettati e sono notevolmente aumentate anche le attività della psicologa e dell’Assistente sociale. Inoltre sono aumentate le visite domiciliari, che interessano 350 pazienti all’anno, per oltre 1.200 visite.

«Vogliamo rendere questi ambienti – dice Viola Erdini – più simili a un’abitazione, per questo momento così particolare della vita. Inoltre offriamo la possibilità di avere vicino i propri cari».

«Un lavoro importante, quello svolto in questi anni dall’Equipe dell’Hospice e dalla Fondazione Tempia nella nostra Città, - commenta il Sindaco di Gattinara, Daniele Baglione, presente alla cerimonia – un punto di riferimento per tutto il territorio non solo per le cure palliative, ma anche per le visite di prevenzione gratuite, nel Centro prevenzione Tempia.

Ringrazio vivamente la Fondazione Tempia e tutti gli operatori dell’Hospice e il Rotary di Gattinara e di Vercelli per il generoso contributo che ha consentito di migliorare la qualità della struttura e renderla più accogliente e confortevole».

 

 

SCALA D’ARTISTA: A FEBBRAIO LE FOTO DI LIUDMILA MITYAKOVA

 

Per il mese di febbraio lo spazio espositivo “Scala d’Artista” del Palazzo Comunale di Gattinara accoglierà gli scatti della giovane fotografa russa Liudmila Mityakova. Gli studi di fotografia presso le migliori scuole e la sua passione hanno portato Liudmila a maturare e realizzare i 16 scatti presenti nella mostra. Attenta alle sperimentazioni tecnologiche e alle possibilità dello sviluppo delle tecniche fotografiche ha saputo trovare una propria specifica poetica capace di distaccarsi dalla mera rappresentazione della realtà, per procedere ad una rielaborazione del reale alla ricerca della struttura e il significato nel caos generale. Isuoi generi preferiti come street e urban photography, architettura, concerti, reportage e ritratti non sono intesi come generi puri stessi, ma si fondono costantemente in un solo obiettivo come diverse manifestazioni del principio metafisico nella vita.

Appassionata di fotografia fin dall’adolescenza ha approfondito progressivamente le tecniche e le varie possibilità. Nel 2010 entra all’Accademia russa di fotografia, ottenuta la laurea continua gli studi alla Photoplay School formandosi con alcuni dei maggiori maestri della scena russa.

Nel 2013 è stata fra le protagoniste della prima Esposizione di fotografia mobile in Russia (Mosca, Rukav Café). Interessata agli ambienti musicali d’avanguardia e alle culture alternative ha collaborato come fotografa con alcuni musicisti russi e stranieri (Ivan Smirnov, Elektromonteur, Scofferlane, Die Krupps, Melotron) e le sue fotografie hanno trovato spazio su riviste specializzate del settore (shout.ru, colta.ru, heavymusicartwork.com). Ha preso parte a numerosi progetti teatrali e fotografici e ha partecipato alla realizzazione del cortometraggio “New” di Natalia Tetenova.

Sincera appassionata e conoscitrice dell’Italia e della sua cultura ha trovato nel nostro Paese (attualmente abita e studia a Milano) un terreno ideale per l’applicazione della sua poetica fotografica recuperando suggestioni e visioni del mondo dalle migliori espressioni dell’avanguardia culturale novecentesca, dal futurismo alla metafisica dechirichiana.

Le immagini della prima parte sono frutto dei suoi numerosi viaggi in Italia, mentre la seconda presenta sperimentazioni astratte ispirate al futurismo e alla cinematografia espressionista.

La mostra è aperta al pubblico per tutto il mese di febbraio e osserverà i seguenti orari di apertura: da lunedì a Venerdì 9.00 – 13.00, lunedì e giovedì anche 15.00 – 17.00.

www.straycatphotography.com

www.instagram.com/straycatphotography