COMUNICATI STAMPA COMUNE DI GATTINARA

Dr. Umberto Stupenengo

Ufficio Stampa Comune di Gattinara

SERATA TECNICA PER LA VITICOLTURA

 

Nell’ambito del Progetto di valorizzazione e tutela dei vigneti, è stato programmato un incontro tecnico sulla viticoltura a cura dei Vignaioli Piemontesi. L’appuntamento è per giovedì 4 aprile alle ore 20.30, presso la sala conferenze di villa Paolotti.

Relatore sarà il dott. Michele Vigasio, coordinatore regionale di Vignaioli Piemontesi, che illustrerà l’attività tecnica svolta nel 2018 e spiegherà le nuove azioni di difesa integrata della vite per il 2019 e per dare consigli e utili indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Inoltre saranno affrontati argomentazioni di grande interesse come l’emergenza Popilia Japonica e di attualità come la viticoltura sostenibile-bio–integrata-razionale.

Al termine sarà dato spazio ad un momento per le domande e per gli approfondimenti.

Nel segno delle buone pratiche agronomiche per il mantenimento delle produzioni vitivinicole di qualità del nostro territorio nel 2016 è nato un sodalizio tra Comune di Gattinara e Vignaioli Piemontesi. Una tappa che marca un risultato importante verso una migliore integrazione tra il sistema della conoscenza e il mondo delle imprese agricole.

“Vignaioli Piemontesi” è la più grande organizzazione di produttori vitivinicoli d'Italia, riconosciuta dalla Unione europea e il principale interlocutore delle istituzioni regionali, nazionali e comunitarie per quanto concerne la politica vitivinicola in Piemonte.

Il Progetto persegue un metodo partecipativo e di condivisione nell’ottica di favorire l’adozione da parte dei viticoltori di buone pratiche agronomiche. La bontà del risultato finale sarà determinata dalla capacità di testare e verificare i dati raccolti sul campo nei vigneti gattinaresi, per condividere e quindi definire le migliori tecniche di gestione agronomica dei terreni vitati, garantendo, in tal modo, la salvaguardia del territorio senza compromettere il risultato produttivo.

«Questa serata, – spiegano Daniele Baglione Sindaco di Gattinara e Franco Bercellino, Vicesindaco e Assessore all’Agricoltura - risponde alla volontà di salvaguardare l’eccellenza nostrana, un’occasione per conoscere i numeri, ma non solo, un momento importante per la nostra realtà e per i nostri viticoltori che producono vini di grande qualità e prestigio che sono diventati un simbolo del Made in Piemonte e del Made in Italy.

L’incontro di giovedì unisce all’analisi numerica di un comparto rurale, il legame forte che l’attività vitivinicola stringe con il proprio territorio, fatto di valori, storia e bellezza paesaggistica, per questo è importante puntare su una nuova viticoltura, anche attraverso il servizio agronomico specialistico come quello proposto, che apporti ricchezza, valore e qualità a un territorio ricco di potenzialità come il nostro».

UN GRAZIE AI VOLONTARI CHE LAVORANO PER CONTRASTARE IL GRANDE INCENDIO

 

Per più di una settimana un grande incendio ha divorato l'area boschiva a cavallo tra la Valsessera e la Valsesia, sono stati giorni interminabili per le squadre dei Vigili del Fuoco e dei volontari dell’A.I.B. (Anti Incendio Boschivi) e della Protezione Civile, che hanno portato avanti una lotta furibonda contro il fuoco, per contenere e allontanare le fiamme dai centri abitati.

L’incendio è avanzato verso sud, fino a minacciare anche Lozzolo e Gattinara che sono state costantemente presidiate e monitorate grazie all'azione preventiva dei volontari Aib, provenienti da tutto il Piemonte, della Protezione civile e dei vigili del fuoco, presenti sul posto.

«L’incendio che ha colpito il nostro territorio ha distrutto migliaia di ettari di bosco e ha creato danni incalcolabili alla flora e alla fauna – commenta il Sindaco Daniele Baglione - Mi auguro che, se sarà accertata l'origine dolosa dei fuochi, i responsabili siano individuati e puniti in modo esemplare.

Desidero ringraziare tutti i volontari e i Vigili del Fuoco che sono intervenuti in questi giorni per contrastare con ogni mezzo l’incendio, un intervento molto complesso e difficoltoso che ha richiesto uno sforzo immane.

Un grazie ai Volontari di Gattinara che sono prontamente intervenuti con il Nucleo Soccorso Bassa Valsesia e con il Corpo A.I.B., ancora una volta, senza chiedere e avere nulla in cambio, hanno impegnato tempo, fatiche, professionalità per le loro comunità e il loro territorio, grazie di cuore da parte di tutta la nostra Comunità».

.

 

CONSEGNATA LA “CA’ DI LIBBAR”

REALIZZATA DAL CENTRO IGIENE MENTALE DI GATTINARA

 

È stata consegnata al Sindaco la “Ca’ di Libbar” (la casetta dei libri) decorata nel centro di igiene mentale di Gattinara.

Questa casetta è stata decorata dai pazienti che fanno parte del gruppo AbilMente del centro. Renzo, Giovanni e Stefano, con la guida delle assistenti, hanno voluto tradurre in numerose lingue la parola “Ca’ di Libbar”; un’idea che ha reso la decorazione particolarmente bella e, soprattutto, significativa.

Questa casetta sarà posizionata nel parco giochi di San Bernardo, mentre le altre sono già stata posizionate in Largo Falcone - Borsellino (Piazza Italia), in Villa Paolotti e presso la Torre delle Castelle, infine, l’ultima casetta decorata dall’artista gattinarese Chiara Valeri è in fase di ultimazione e sarà posizionata davanti al Comune.

Lo spirito delle “Ca’ di libbar” (mini-biblioteche all’aperto), è quello di promuovere la lettura e favorire la libera diffusione dei libri.

Nell’ambito dell’attività il Centro diurno del dipartimento di salute mentale di Gattinara, ha sviluppato negli anni un ventaglio di percorsi riabilitativi, assistenziali e occupazionali caratterizzati da un lavoro di rete orientato allo sviluppo della socializzazione e dei processi creativi.

Oggi i pazienti del “Gruppo AbilMente” del centro di igiene mentale di Gattinara hanno realizzato la decorazioni della casetta del libri, ma nel tempo hanno realizzato diversi progetti di recupero e restauro di mobili e oggetti, nonché lavori creativi come la realizzazione di pannelli decorativi e hanno collaborato anche con l’asilo per la decorazione delle panchine.

«Desidero ringraziare Giovanni, Renzo e Stefano e anche tutto il personale che con passione lavora nel centro per portare avanti progetti e laboratori molto interessanti.

Una realtà significativa della nostra città – spiega il Sindaco Daniele Baglione – la cui attività non è conosciuta e valorizzata come dovrebbe, per questo abbiamo voluto coinvolgere in questo progetto anche il Dipartimento di Igiene Mentale nella realizzazione delle decorazioni delle “Ca’ di Libbar”».

PROGETTO “UN GIORNO IN COMUNE”

I BAMBINI DELLE ELEMENTARI VISITANO IL MUNICIPIO DI GATTINARA

 

Mercoledì 10 aprile gli alunni delle classi quinte della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Gattinara, accompagnati dalle loro insegnanti hanno fatto visita al Comune nell'ambito del progetto sull'educazione civica denominato “UN GIORNO IN COMUNE”. A riceverli il Sindaco, Daniele Baglione, che ha spiegato loro il funzionamento dell'ente e il Presidente del Consiglio comunale Gianluca Valeri. Alle classi, sono stati mostrati alcuni uffici e la sala consiliare, dove, alcuni di loro hanno preso posto nei banchi del consiglio. I bambini hanno, poi, posto molte domande su vari aspetti della vita in Comune.

Il progetto “UN GIORNO IN COMUNE”, promosso dal Sindaco di concerto con l’Istituto Comprensivo Statale di Gattinara, ha l’obiettivo di fare conoscere ai bambini l’Istituzione “Comune” ed è dedicato agli alunni delle classi quinte della scuola primaria.

«Spesso – spiega il Sindaco - si dice che i ragazzi saranno i cittadini di domani, dimenticandosi che sono già cittadini oggi. Secondo me non c’è cosa migliore che accoglierli in Comune e spiegare loro come funzionano gli uffici, cosa vuole dire fare il Sindaco, l’amministratore e, soprattutto, chiedere a loro idee, proposte, rispondere alle loro curiosità.

Per me ricevere i bambini delle scuole in Comune è sempre un’esperienza bellissima e lo è ancora di più quando insieme alla scuole si realizzano importanti progetti con valenza didattica come “Un giorno in Comune” e come il “Dialet an ti scoli” in modo da dare la possibilità a tutti di fare una nuova esperienza “amministrativa”».

GATTINARA SI FA PIÙ BELLA: PROCEDONO I LAVORI DI RIFACIMENTO DEI PORTICI 

La fase operativa del progetto di riqualificazione dei portici del centro storico di Gattinara procede in modo spedito è già si vedono i risultati che ottengono anche il positivo giudizio della Cittadinanza.

La prima fase dell’intervento prevede la rimozione della pavimentazione in palladiana, usurata e scivolosa soprattutto nelle giornate di pioggia, mentre nella seconda fase viene realizzata una nuova pavimentazione in pietra.

In questi giorni, il cantiere per il rifacimento dei portici è stato spostato in Piazza Italia per poi proseguire in Corso Valsesia.

«I cantieri – spiega il Sindaco Daniele Baglione - daranno un nuovo volto al centro storico della nostra Città e i risultati incominciano già a vedersi.

Con il progetto di riqualificazione dei portici stiamo uniformando la pavimentazione, in modo da percepire un percorso unico e continuo, con i marciapiedi e gli interventi già realizzati in passato in Largo Falcone – Borsellino. La percezione sarà quella di un percorso ininterrotto che percorre il cuore della Città».

“MA PERCHÉ LE COSE CAMBIANO? - A VILLA PAOLOTTI, UNA SERATA PER RIFLETTERE INSIEME SUL CAMBIAMENTO COME PARTE DELLA NOSTRA ESISTENZA

Ultimo appuntamento per il ciclo di incontri “Aiutare ad aiutarsi”, dedicato alla qualità delle relazioni e allo sviluppo della comunicazione efficace, realizzato con il patrocinio del Comune di Gattinara.

L’ottavo appuntamento dal titolo “Ma perché le cose cambiano?” è in programma per mercoledì 8 maggio 2019, presso la Sala Conferenze di Villa Paolotti, alle 20.45.

L’incontro, condotto da Carla Lorizzo, counsellor professionista, sarà dedicato all’esplorazione della natura fondamentalmente e intimamente mutevole della nostra condizione di esseri umani: ci illudiamo, talvolta, di poter raggiungere la “stabilità” in modo definitivo e di non essere mai più costretti ad affrontare cambiamenti. E invece, ben presto, per un motivo o per un altro, siamo costretti a constatare nostro malgrado che la vita è costituita da un equilibrio in costante trasformazione, che va ricercato e riconfigurato attimo dopo attimo... un po’ come quando si pedala in bicicletta!

A prima vista, una gran fatica che genera spesso una condizione di dolorosa insicurezza. Eppure, anche dietro a questa situazione in apparenza instabile, potrebbero esserci risorse da scoprire, margini di crescita e di trasformazione e potenzialità inaspettate per raggiungere una qualità della vita piena e appagante.

Durante la serata ci sarà modo di riflettere su come i cambiamenti fanno parte delle fasi della nostra vita e su quali sono gli aspetti che ci portano a temerne le conseguenze; tutto ciò, per poter poi esplorare le modalità che possono aiutarci a vivere le trasformazioni con maggiore efficacia e consapevolezza, per dare una direzione alle nostre scelte esistenziali.

 

AL VIA IL CORSO DI CUCITO DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE DI VERCELLI

NELLA SEDE DI GATTINARA

 

Prenderà il via giovedì 2 maggio alle 20:30, il Corso di Cucito: riparazioni e tecniche di base tenuto dalla docente Sara Bona. Per chi fosse interessato è comunque possibile ancora iscriversi.

Quest’anno la sede del corso è stata spostata presso il Centro Incontri (Corso Cavour, 1)

Per le iscrizioni ed ogni informazione è possibile rivolgersi all’ufficio Informagiovani, in Piazza Italia 6, durante gli orari di apertura al pubblico (martedì e sabato dalle 9.30 alle 12.30 e giovedì dalle 15.30 alle 18.30), Tel. 0163 833 420; E-mail: informagiovani@comune.gattinara.vc.it

Si ricorda che per accedere ai corsi è necessaria l’iscrizione all’Università Popolare di Vercelli (costo della tessera € 15,00), per gli studenti di ogni ordine e grado e per gli ultra sessantacinquenni è previsto uno sconto di € 5,00 sul costo di un corso.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
.